Toro-Parma:la pagella - IL TORO SIAMO NOI
Toro-Parma:la pagella - IL TORO SIAMO NOI
Toro-Parma:la pagella - IL TORO SIAMO NOI
Toro-Parma:la pagella - IL TORO SIAMO NOI
Toro-Parma:la pagella - IL TORO SIAMO NOI

Toro-Parma:la pagella


SIRIGU 6,5 – Non impeccabile sul gol di Gervinho, si riscatta tenendo in vita il Toro con due interventi provvidenziali su Biabiany

Armando IZZO 4,5 – Spalanca la porta a Gervinho scontrandosi con Koulou, poi si fa anticipare da Inglese nell’azione del raddoppio. Pomeriggio da incubo.

Nicolas NKOULOU 5 – Corresponsabile insieme a Izzo del primo gol del Parma: l’errore lo condiziona a livello psicologico e gioca certamente una delle sue peggiori partite in maglia granata.

Koffi DJIDJI 5,5 – Tra i tre di difesa nel primo tempo è quello che fa meno danni, anche se non sempre brilla per precisione in fase di rilancio. Mazzarri lo toglie a inizio ripresa per esigenze tattiche.

dal 48′ Simone ZAZA 5 – Mazzarri gli chiede di dare la scossa, l’ex attaccante del Valencia fallisce l’obiettivo. Mai pericoloso, perde anche un pallone sciagurato sulla trequarti che fa scattare una ripartenza del Parma.

Lorenzo DE SILVESTRI 6,5 – Uno dei migliori nel Toro. Spinge con continuità sulla corsia di destra e va anche vicino al gol. L’ultimo ad arrendersi.

Tomas RINCON 5,5 – Tanta corsa ma poca lucidità. Soffre il dinamismo del Parma e non riesce a dare il suo solito contributo.

Daniele BASELLI 6,5 – Gol a parte, ha il merito di essere sempre lucido e propositivo. Lotta, gioca tantissimi palloni con una percentuale di errore davvero bassissima.

dall’82’ Vittorio PARIGINI s.v. – Entra negli ultimi minuti quando si gioca pochissimo. Ingiudicabile.

Ola AINA 5,5 – Troppo timido: affonda raramente e fa un passo indietro rispetto alle precedenti apparizioni nelle quali aveva brillato per freschezza e presenza fisica.

Iago FALQUE 5 – Si accende a intermittenza nel primo tempo, poi nel secondo tempo sparisce forse penalizzato anche dal cambio modulo. Stavolta non riesce a fare la differenza.

Roberto SORIANO 5 – Una sponda di testa per Belotti in apertura di gara, non sfruttata dal Gallo, è il suo unico squillo. Per il resto non si vede mai e viene giustamente sostituito nella ripresa.

dal 58′ Alejandro BERENGUER 5,5 – Suo il tiro più pericoloso del Toro in tutta la ripresa, ma da lui era lecito attendersi qualcosa di meglio e di diverso. Avrebbe dovuto creare scompiglio nella difesa del Parma, ma spesso fa solo una gran confusione.

Andrea BELOTTI 5,5 – Nel primo tempo sullo 0-1 si divora un gol che sembrava fatto. Mezzo voto in più perché non si arrende mai e partecipa costantemente alla manovra della squadra uscendo spesso dall’area di rigore a prendersi il pallone.

All.: Walter Mazzarri 5,5 – Il Torino del primo tempo è troppo brutto per essere vero. Nella ripresa prova a ridisegnare la squadra, ma il 4-4-2 con Soriano e Iago Falque larghi non dà i frutti sperati. Una vittoria oggi avrebbe forse cambiato le prospettive dei granata, ma il primo esame di maturità della stagione si conclude con una sonora bocciatura.