Toro-Salernitana: probabili formazioni

Al rientro dopo la pausa per le Nazionali, Torino Salernitana si affrontano nella 3ª giornata di Serie A. Sono due squadre che hanno iniziato la stagione con il piede sbagliato e che, almeno al momento, sono destinate a lottare fino alla fine per la salvezza.

La formazione allenata da Ivan Juric ha rimediato due sconfitte nelle prime due gare di campionato, contro Atalanta e Fiorentina. L’unica gioia è arrivata dalla Coppa Italia, battendo la Cremonese anche se ai rigori e tra mille sofferenze.

Inizio di stagione identico per la Salernitana, che all’esordio ha perso per 3-2 a Bologna e alla prima in casa ha rimediato un pesante 0-4 contro la Roma. Una scossa certamente l’ha data l’arrivo del fuoriclasse ex Bayern Monaco Franck Ribery.

L’ultimo precedente tra Torino e Salernitana giocato in terra piemontese è datato 20 febbraio 2010. Era la 26ª giornata di Serie B e i campani s’imposero per 2-3 grazie ai goal di Dionisi (doppietta) e Kyriazis.

PROBABILI FORMAZIONI TORINO-SALERNITANA 

Dubbi in ogni reparto per Juric, che dovrebbe inizialmente lasciare in panchina il neo arrivato Praet. Sarà Pobega a giocare in mediana in coppia con Mandragora, con Singo e Ansaldi come esterni. L’altro volto nuovo Brekalo e Pjaca giocheranno sulla trequarti, con Belotti ancora in dubbio per il suo problema al perone: pronto Sanabria. In difesa ko Izzo: spazio al trio Djidji-Bremer-Rodriguez.

Castori risponde con il classico 3-5-2, in cui la novità suggestiva potrebbe essere rappresentata da Ribery, anche se è più probabile che il francese parta dalla panchina: Bonazzoli titolare in coppia con Simy. per il resto Belec in porta, protetto da una difesa formata da Strandberg, Gyomber e Gagliolo. Kechrida e Ruggeri agiranno sulle fasce, in una mediana completata da Mamadou Coulibaly, Di Tacchio e Obi.

TORINO (3-4-2-1): Milinkovic-Savic; Djidji, Bremer, Rodriguez; Singo, Pobega, Mandragora, Ansaldi; Pjaca, Brekalo; Sanabria. All. Juric.

SALERNITANA (3-5-2): Belec; Gyomber, Strandberg, Gagliolo; Kechrida, M. Coulibaly, Di Tacchio, Obi, Ruggeri; Simy, Bonazzoli. All. Castori.

COMMENTA L'ARTICOLO