Cairo-Belotti,è braccio di ferro sulla clausola rescissoria - IL TORO SIAMO NOI
Cairo-Belotti,è braccio di ferro sulla clausola rescissoria - IL TORO SIAMO NOI
Cairo-Belotti,è braccio di ferro sulla clausola rescissoria - IL TORO SIAMO NOI
Cairo-Belotti,è braccio di ferro sulla clausola rescissoria - IL TORO SIAMO NOI
Cairo-Belotti,è braccio di ferro sulla clausola rescissoria - IL TORO SIAMO NOI

Cairo-Belotti,è braccio di ferro sulla clausola rescissoria

Il Torino vuole blindare il capitano Andrea Belotti. I granata hanno presentato una nuova offerta per il rinnovo del loro centravanti: il contratto in scadenza nel 2022 non lascia dormire sonni tranquilli alla società, che vorrebbe chiudere al più presto la trattativa. C’è l’accordo sulle cifre, ma non sulla clausola di rescissione che il giocatore non vorrebbe inserire nel nuovo contratto.

Il Torino ha presentato una nuova offerta di rinnovo a Belotti. I granata avrebbero proposto un ingaggio da oltre 3 milioni a stagione più eventuali bonus; la durata complessiva sarebbe di 4 stagioni. Al momento non è arrivato il sì dell’attaccante, proprio per via della clausola: Cairo la vorrebbe da 40 milioni, il Gallo non oltre i 25. L’impressione è che Belotti stia aspettando l’evolversi del mercato: la partenza di Lukaku potrebbe produrre un effetto domino, che potrebbe coinvolgere anche l’attaccante del Torino. L’Inter si è tirata fuori prendendo Dzeko, sullo sfondo restano Roma e Atalanta ma non è da escludere una pista estera. Con allegato il rischio di un addio anche al Fantacalcio.

I numeri di Belotti col Torino

Arrivato a Torino nella stagione 2015/2016, Andrea Belotti ha vestito la maglia granata per 228 volte, sono 105 le realizzazioni, di cui 13 nell’ultima stagione condita anche da 7 assist. Per lui in estate la soddisfazione anche di laurearsi campione d’Europa con la maglia della Nazionale Italiana, nonostante l’errore su rigore nella finale contro l’Inghilterra. In caso di permanenza, l’obiettivo principe è di dimenticare in fretta l’ultimo girone di ritorno con numeri orribili.

Belotti (Getty)