Nicola:”La squadra deve credere nelle sue qualità”

Davide Nicola a Sky Sport ricostruisce così la folle e bellissima giornata granata: “La verità è che nel primo tempo siamo stati polli sui gol subiti ma non stavamo giocando male. Siamo riusciti a togliere il possesso palla al Sassuolo creando otto occasioni. Ma questa squadra deve credere di più nelle qualità che ha e si può fare solo gettando il cuore oltre l’ostacolo”

Un rischio calcolato che ha pagato: “Se non fai così, in maniera oculata, non vinci le partite. Sono contento per i ragazzi, potevamo prepararla avendo un giorno e mezzo in meno di recupero e lo ho visti attuare quello che avevamo preparato, certo con più convinzione nel secondo tempo rispetto al primo, è stato positivo”.

Zaza diventerà un tormentone? E che cosa si sono detti alla fine? “Questo rimane tra di noi, ma cerchiamo di realizzare quello che prepariamo e il cerchio serve per capire se siamo stati. Zaza è importante per il Torino, lo era quando ha giocato sei volte di fila e lo è quando entra, non solo se fa doppietta come gli è successo due volte. Lui sa che ha la mia fiducia e sa come la penso, sono coerente. Ma sono contento anche per Belotti, che ha fatto una prova generosa visto come ci era arrivato dopo il Covid”.

La depressione rischiava di giocare un brutto scherzo? :”Questo è sicuramente un ambiente in cui c’è la voglia di vedere la squadra fare  bene. Io posso rimanere qui un giorno o un anno, ma voglio far capire alla squadra che non bisogna essere schiavi delle cose che ci girano intorno”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: