Consigli per gli acquisti: Oumar Solet,già cercato dal Toro - IL TORO SIAMO NOI
Consigli per gli acquisti: Oumar Solet,già cercato dal Toro - IL TORO SIAMO NOI
Consigli per gli acquisti: Oumar Solet,già cercato dal Toro - IL TORO SIAMO NOI

Consigli per gli acquisti: Oumar Solet,già cercato dal Toro

Oumar Solet è nato a Melun, in Francia, il 7 febbraio 2000. È un difensore centrale alto 1,92 cm ed è tra gli obiettivi di mercato dell’Inter per la stagione 2024/2025.

È un difensore moderno, che abbina grande forza fisica e velocità a un’ottima tecnica individuale. Abituato a giocare in una difesa a quattro sembra avere le caratteristiche per adattarsi anche a una difesa a tre.

La carriera di Omar Solet inizia allo Stade Lavallois Mayenne FC, meglio conosciuto semplicemente come Laval che partecipa al Championnat National, la “Serie B francese”. Il 4 agosto 2017, a 17 anni, esordisce in prima squadra contro il Concarneau. Nella seconda divisione transalpina gioca solo 12 partite, perché a gennaio 2018, l’Olimpique Lione, squadra di Ligue 1 lo prende in prestito con la formula del prestito oneroso, con una spesa totale di 550 mila euro.

La prima stagione viene aggregato alla squadra B del Lione, in National 2, (terza divisione francese) con cui colleziona 11 presenze. Nel mercato estivo 2018 il Lione decide di acquistarlo definitivamente, spendendo poco più di un milione di euro. Il campionato 2018/2019 lo gioca principalmente nella squadra dedicata alle riserve e all’accademy, salvo qualche convocazione piuttosto sporadica nel team di Ligue 1. Esordisce il 16 gennaio 2019 contro il Tolosa, unica presenza dell’annata in cui ha giocato nella massima divisione francese.

Nel campionato 2019/2020 la situazione cambia, ma in peggio probabilmente. Il giocatore è regolarmente aggregato nella squadra di Ligue 1, ma il campo è un miraggio. In tutta la stagione realizza una sola presenza e capisce che non rientra nei piani della società.

Nell’estate 2020 ecco la svolta. Il Salisburgo offre 4,5 milioni per il giocatore e viene acquistato a titolo definitivo dal club austriaco. Dopo un primo anno di adattamento, in cui gioca solo 10 partite, complice anche un brutto infortunio, Solet diventa un punto di riferimento delle stagioni successive, attirando l’interesse di diversi club europei alla ricerca di giocatori giovani e con tanto margine di crescita.


Alla quarta stagione in Austria, Solet ha giocato più di 110 partite con il Salisburgo, segnando 4 gol. Ha avuto modo di esordire sia in Champions League sia in Europa League. Dal suo arrivo, ha vinto ogni anno il campionato, laureandosi campione d’Austria per tre volte consecutive ed è in corsa per vincerlo anche nella stagione 2023/2024. Nel 2022 la squadra di proprietà Red Bull ha anche vinto la coppa nazionale.

Oumar Solet  due anni fa era uno dei profili più seguiti per sostituire Bremer e adesso è tornato in auge come post Buongiorno. Non costa più come prima, nonostante abbia appena 24 anni, in compenso ha più esperienza di prima. Con il Salisburgo ha anche affrontato Belotti in Europa. Tra un anno gli scade il contratto e gli austriaci non faranno muro. Lo valutano 10 milioni, ma si può portare a casa con molto meno. Il Torino ci può pensare

COMMENTA L'ARTICOLO

Scopri di più da IL TORO SIAMO NOI

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading