Udinese-Toro: la pagella granata - IL TORO SIAMO NOI
Udinese-Toro: la pagella granata - IL TORO SIAMO NOI
Udinese-Toro: la pagella granata - IL TORO SIAMO NOI
Udinese-Toro: la pagella granata - IL TORO SIAMO NOI
Udinese-Toro: la pagella granata - IL TORO SIAMO NOI

Udinese-Toro: la pagella granata

Milinkovic-Savic 7: C’è concorso di colpa con Zima sul pareggio dei friulani.Si fa trovare pronto su Bijol nel primo tempo e su Deulofeu nel secondo. Il vero miracolo è a tempo scaduto, quando sfiora la conclusione di Beto appena quanto basta per salvare il risultato.

Zima 5: protagonista in negativo in occasione del gol dell’1-1 dell’Udinese con un passaggio ad alto tasso di rischio, prontamente recuperato dagli avversari che vanno al gol. Per il resto il suo lavoro in difesa è sufficiente, ma la macchia lasciata da quell’errore è troppo grande per essere ignorata.

Schuurs 6: solita prova di calma e stabilità per un difensore che sembra aver ormai trovato la miglior condizione dopo un primo periodo di adattamento.

Buongiorno 6: oggi con la fascia da capitano al braccio, è decisivo con un lancio per la corsa di Radonjic poi autore dell’assist per l’1-2 di Pellegri. Prova difensiva sufficiente.

Aina 6.5: segna il gol che apre le marcature di giornata. È la sua seconda marcatura in Serie A, seconda rete in carriera all’Udinese. Si perde Bijol in duello aereo, che va vicino al gol del sorpasso. Gara complessivamente positiva.

Lukic 6: nel primo tempo salva il risultato intervenendo su Pereyra ormai solo davanti al portiere. Prova a darsi da fare facendo sentire la propria presenza al limite dell’area durante la fase offensiva e arretrando in copertura.

Ricci 6: fisico e concreto in mediana, è chiamato ad intervenire con forza per ostacolare la velocità della formazione avversaria. (dal 66′ Linetty 6: stabile in mezzo al campo, riesce a lavorare con il fisico anche in fase di costruzione.)

Lazaro 6: nella prima frazione è protagonista in una doppia occasione a tu per tu con Silvestri. Soltanto il lavoro dell’ex Hellas Verona riesce a negargli la gioia personale. (dal 61′ Vojvoda 6: entra per donare nuova freschezza sulla fascia in un momento difficile della gara.)

Miranchuk 6.5: mette lo zampino nella rete che porta gli uomini di Juric in vantaggio. Sfruttando al meglio il lavoro di Vlasic sulla fascia, si gira e serve l’assist per il gol di Aina. (dal 61′ Radonjic 7: con il suo ingresso in campo, il Torino trova nuovamente il coraggio di proporsi con maggiore decisione nella metà campo avversaria. È suo il tocco vincente per la rete di Pellegri.)

Vlasic 6.5: grande lavoro di grinta e velocità nella costruzione del gol di Ola Aina. Domina la sua fascia di competenza per tutta la partita.

Pellegri 6.5: spreca sulla ribattuta di Silvestri su tiro di Lukic nel primo tempo. Si vede poco nella prima frazione di gioco, anche per via del buon lavoro della difesa bianconera. Nel secondo tempo trova invece la fiammata per il nuovo vantaggio del Torino; nel suo gol c’è la grinta e la concentrazione di chi vuole lasciare il segno per rilanciarsi. (dal 90′ Karamoh 4.5: scende in campo per giocare i minuti di recupero del secondo tempo. Ha una grandissima occasione per chiudere la partita, ma spreca clamorosamente facendosi ostacolare da Silvestri prima e da Bijol poi).

COMMENTA L'ARTICOLO