Al Toro non fischiano niente e nessuna accenna proteste.Mihajlovic:"Era rigore" - IL TORO SIAMO NOI
Al Toro non fischiano niente e nessuna accenna proteste.Mihajlovic:"Era rigore" - IL TORO SIAMO NOI
Al Toro non fischiano niente e nessuna accenna proteste.Mihajlovic:"Era rigore" - IL TORO SIAMO NOI
Al Toro non fischiano niente e nessuna accenna proteste.Mihajlovic:"Era rigore" - IL TORO SIAMO NOI
Al Toro non fischiano niente e nessuna accenna proteste.Mihajlovic:"Era rigore" - IL TORO SIAMO NOI

Al Toro non fischiano niente e nessuna accenna proteste.Mihajlovic:”Era rigore”

Controverso e singolare episodio al Dall’Ara: il portiere del Bologna, che sembra già aver ripreso il gioco, tocca la palla a Medel che, dopo averla chiesta a gran voce, la raccoglie con le mani in area prima di far ripartire l’azione tra le proteste dei granata. Che a fine gara trovano d’accordo persino Mihajlovic: “L’arbitro ci ha fatto un regalo, era chiaramente rigore per il Toro”.

Un pasticcio che poteva costare caro al Bologna, quello combinato da Skoruspki e Medel a metà del primo tempo della sfida tra i rossoblù e il Torino di Juric. Un episodio decisamente singolare e veramente difficile da vedere su un campo di Serie A che ha lasciato diversi dubbi – alimentati nel post partita anche dalle parole di Sinisa Mihajlovic – e ha fatto protestare (per la verità meno di quello che ci si poteva attendere) il Torino.  Ma cosa è successo? Siamo al 27′ e il Bologna deve battere un calcio di rinvio. Le immagini, che putroppo non fanno vedere la prima parte dell’azione, indugiano su Skorupski che si muove nella sua area di porta col pallone tra i piedi, come se avessegià fatto partire l’azione. Alla sua destra c’è Medel, che si sbraccia vistosamente per chiedergli la palla e, una volta ricevuta, la prende con le mani e la sistema sulla linea, dando il suo via all’azione. Mandragora protesta immediatamente, Belotti e Ricci partono in pressing, ma il Bologna riesce a completare il disimpegno e a uscire dall’area, con l’arbitro Massimi, l’unico che può decidere in una situazione del genere ed evidentemente ha considerato la vera rimessa quella di Medel, che fa continuare il gioco.



Nonostante la decisione di Massimi e le proteste molto blande dei giocatori del Torino (che forse non si sono resi tutti conto dell’acaduto), qualche dubbio sull’episodio resta, come confermato dalle parole di Mihajlovic: “Il direttore di gara ha arbitrato male per tutta la partita, ma in questo singolo episodio ci ha fatto un regalo: se avesse applicato il regolamento, era chiaramente rigore contro di noi”, ha ammesso l’allenatore del Bologna Sinisa Mihajlovic nel post partita. Dello stesso parere Ivan Juric: “Sì, era rigore. Loro hanno fatto una cavolata e dovevano pagarla. Anche il quarto uomo è venuto da me e mi ha detto  ‘ma un rigore così non te lo prendi?’. Certo che me lo prendo, ma se ce l’avessero fischiato”.