Il Toro non vince più - IL TORO SIAMO NOI
Il Toro non vince più - IL TORO SIAMO NOI
Il Toro non vince più - IL TORO SIAMO NOI
Il Toro non vince più - IL TORO SIAMO NOI
Il Toro non vince più - IL TORO SIAMO NOI

Il Toro non vince più

Un pareggio tra Bologna e Torino nel match valevole per la 28ª giornata del campionato di Serie A. Tra rossoblu e granata finisce 0-0 con poche emozioni. Da segnalare due interventi risolutori di Skorupski nel primo tempo. Passettino in classifica per entrambe.

Senza Arnautovic, il tridente del Bologna è Orsolini-Barrow-Sansone con Soriano in panchina; nel Torino esordio dal primo minuto per Ricci in mezzo al campo accanto a Mandragora. Avvio di partita con il Bologna che tiene palla ma non riesce a superare il pressing del Torino. Con il passare dei minuti i granata prendono confidenza con la partita e ci vogliono due interventi di Medel per evitare guai. Poi sono i rossoblu a vivere un buon momento ma senza riuscire ad impensierire Berisha. Al 28′ primo intervento di un portiere: è di Skorupski, che devia sopra la traversa un potente sinistro di Singo. Sugli sviluppi del calcio d’angolo ancora il polacco risponde con un grande intervento sul colpo di testa di Djidji. Al 40′ chance per il Bologna con Svanberg il cui tiro a botta sicura viene deviato da Rodriguez in calcio d’angolo.

Non ci sono cambi nell’intervallo. A partire meglio è il Torino: nemmeno un minuto e Brekalo si ritrova da solo al limite dell’area, il tiro scheggia il palo e termina fuori. Lo spavento porta il Bologna a spingersi in attacco a testa bassa ma il tutto dura il tempo di un paio di azioni. Il ritmo gara è discreto per entrambe ma le difese coprono bene gli spazi e per gli attacchi le occasioni di rilievo latitano. Al 53′ De Silvestri colpisce l’esterno della rete; al 57′ Mandragora tira da fuori ma non inquadra la porta. I primi cambi di Mihajlovic sono Soriano per Sansone e Dijks per l’infortunato De Silvestri. Ancora poche le occasioni da cronaca: al 71′ Singo mette in mezzo e né Belotti né Brekalo arrivano all’appuntamento con il pallone; al 75′ Hickey si libera in area e impegna Berisha con un tiro rasoterra. In campo anche Falcinelli per un inconsistente Barrow e Sanabria per Belotti. Si procede placidi verso il triplice fischio finale senza ulteriori scossoni.