Toro-Fiorentina: la pagella granata

Gemello 6.5 – Memorabile esordio per il classe 2000 che porta a casa un inaspettato clean sheet. Non spesso impegnato, compie una bella parata su colpo di testa di Gonzalez.

Djidji 6.5 – Rinato con la cura Juric, è attento e reattivo e non concede nulla agli avversari.

Bremer 7,5 – Se il capocannoniere della Serie A non vede palla, se quella della sua squadra è la terza miglior difesa del campionato, i meriti sono in gran parte suoi. Altra prestazione sontuosa, in marcatura e personalità.

Rodriguez 6 – Meno sollecitato dei suoi compagni di difesa, complice il grande aiuto in ripiegamento di Vojvoda, resta comunque concentrato e ben posizionato per tutta la gara.

Singo 7 – Segue bene l’azione e svetta su Castrovilli per aprire le marcature. Poi mantiene alta intensità sulla corsia per tutta la gara nelle due fasi.

Lukic 7 – Tanta intensità e cattiveria, a completare la maturazione di un centrocampista inizialmente apprezzato solo per la qualità. Stravince la sfida tra “10” non lasciando mai Castrovilli. Bravo e fortunato nel superare la difesa e servire il pallone perfetto del 2-0 a Brekalo.

Mandragora 6.5 – Meno presente nel primo tempo quando la manovra si sviluppa più sulle fasce, alza il ritmo nel secondo. Partecipa alle reti granata mettendo un bel pallone che, complice l’errore di Igor, si trasforma in assist per il 4-0.

Vojvoda 6.5 – Prezioso nell’indirizzare la gara con il bel cross per Singo al 19esimo. Pressa anche Callejon inducendolo all’errore per il 3-0. Offensivamente incisivo, se la cava anche dietro in una sfida non semplice con Odriozola e Gonzalez.

Praet 6 – Tra i meno positivi e più in ombra dei suoi in fase offensiva, è comunque sufficiente la sua prova.

Brekalo 8 – Disegna calcio per 80 minuti, trovando la prima doppietta in A e diventando il miglior marcatore stagionale granata. Prima deposita facilmente in rete sul passaggio di Lukic, poi sfrutta l’errore grossolano di Callejon, scarta Terracciano e sigla la doppietta.

Sanabria 7 – Generoso e prezioso a tutto campo, non a caso da un suo ripiegamento difensivo nasce il 3-0. Torna al gol sfruttando un mancato intervento di Igor e saltando Terracciano, per la rete che chiude definitivamente la gara.

Pjaca SV

Pobega SV

Zima SV

Warming SV