Mihajlovic ridimensiona la Juve:"È una nostra diretta concorrente" - IL TORO SIAMO NOI
Mihajlovic ridimensiona la Juve:"È una nostra diretta concorrente" - IL TORO SIAMO NOI
Mihajlovic ridimensiona la Juve:"È una nostra diretta concorrente" - IL TORO SIAMO NOI
Mihajlovic ridimensiona la Juve:"È una nostra diretta concorrente" - IL TORO SIAMO NOI
Mihajlovic ridimensiona la Juve:"È una nostra diretta concorrente" - IL TORO SIAMO NOI

Mihajlovic ridimensiona la Juve:”È una nostra diretta concorrente”

“La Juve è una nostra diretta concorrente”, dice Sinisa Mihajlovic sancendo più o meno volontariamente la fine di un’era. C’era una volta la Juve. La squadra che ammazzava i campionati. E che se giocava col Bologna, in conferenza stampa erano tutte dichiarazioni col freno tirato: “Con la Juve sarà difficile”, eccetera. Oggi non è più così, evidentemente. Ora la Juventus è considerata dal Bologna una “diretta concorrente”.

“Veniamo da due risultati negativi, ma può succedere – dice poi il tecnico del Bologna – Il nostro campionato non è una linea retta, non sarebbe vita reale. Dobbiamo cercare di avere maggiore continuità, perché significherebbe essere maturati. Dobbiamo trovare equilibrio. Vi ricordate di quando ho parlato del serbatoio emozionale? Questo è il momento dove noi dobbiamo prendere dall’eccesso di entusiasmo e compensare, per stare in equilibrio. Questo gruppo ha una sana ambizione e non è in difficoltà, sta solo imparando che quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare. Gli anni passati si puntava alla salvezza, ora l’obiettivo è diventato quello di rimanere stabilmente nella parte sinistra della classifica. Dalle ultime due sconfitte abbiamo imparato che quando si alza l’obiettivo si devono alzare tutti i fattori ed è quello che stiamo continuando a metabolizzare. Ogni tanto bisogna anche fermarsi e guardare questo gruppo da dove è partito e da dove sta arrivando, è un gruppo cresciuto ma deve che deve ancora maturare un po’. Io non mi accontento, farò di tutto con questi ragazzi per arrivare all’obiettivo. Il tempo c’è per migliorare e sono convinto che raggiungeremo l’obiettivo. La Juve è una nostra diretta concorrente, dobbiamo andare in campo sapendo che se andiamo a 100 all’ora non si vince. I ragazzi hanno capito e sono fiducioso”.