Roma-Toro: la pagella granata


Milinkovic-Savic 6 – Incolpevole sul goal di Abraham, per il resto una discreta parata dopo un colpo di testa dell’inglese, anche se centrale, e pochi altri interventi.

Djidji 5,5 – Gara non totalmente da buttare, ma sull’azione del goal della Roma si fa cogliere di sorpresa, come i compagni del resto, e ogni tanto va in apnea, sebbene senza conseguenze. Esce a metà partita per Zima.

Bremer 5,5 – Di riffa o di raffa tutto sommato tiene, ma Abraham oggi gli dà molto da fare e, se non abbia responsabilità singole e dirette sul goal, risulta meno efficace e brillante del solito.

Buongiorno 5 – Nell’errore generale della difesa sul goal di Abraham, lui forse è il maggior indiziato. Inoltre viene graziato da un fuorigioco millimetrico dell’inglese che annulla un suo disastroso intervento in area che Chiffi aveva punito col rigore. Spesso in difficoltà, esce nel secondo tempo per Baselli.

Singo 6,5 – Lotta bene con Zaniolo in copertura e tutto sommato tiene, anche se pure il dirimpettaio ogni tanto gli va via. In fase di spinta, pure senza pungere, ai propone spesso risultando attivo.

Lukic 5,5 – Troppo a sprazzi, lo si nota troppo poco, nonostante si prodighi comunque con generosità in copertura e ripartenza. Manca la qualità.

Pobega 6 – Si muove molto e crea alcune apprensioni alla difesa avversaria, anche se una di queste risulta un’occasione sprecata e pesa leggermente sul voto di finale.

Vojvoda 5,5 – Dietro non commette errori e viene sollecitato poco, ma in fase di spinta alla fine si nota raramente. Fuori nel finale per Zaza.

Praet 5,5 – Generoso, non aiuta però più del dovuto Belotti, risultando alla fine troppo sterile considerando la posizione avanzata. Esce per Pjaca al 77°.

Brekalo 6 – A tratti un po’ egoista, risulta però tra i più attivi in area avversaria e le pochissime occasioni per il Torino, sebbene non clamorose, lo vedono comunque tra gli interpreti presenti.

Belotti 5,5 – Lotta da solo contro tutta la difesa avversaria. Partita molto generosa e non riceve supporto dai compagni di reparto, ma tutto sommato non tira mai in porta e, nonostante tutti i distinguo, per un attaccante pesa. Esce infortunato per Sanabria.

Zima 6 – Nella ripresa la Roma punge meno e lui, tutto sommato, tiene il campo.

Baselli S.V.

Zaza 5,5 – Gioca solo uno spezzone, ma entra in campo per creare qualcosa là davanti e non si nota.

Pjaca 5,5 – Come Zaza, anche lui entra per creare qualche apprensione in area avversaria, puntando sulla sua qualità, ma non si nota molto, anche se gioca solo una ventina di minuti.

Sanabria S.V.