Accesso allo stadio solo per i vaccinati? Il governo prepara la stretta sul Green Pass

La curva epidemica resta sotto stretta osservazione, all’interno del governo. La giornata chiave sarà quella di venerdì, quando sarà più chiaro l’andamento della curva stessa e il monitoraggio dell’Istituto Superiore di Sanità dirà se e quanto l’indice Rt di contagio sarà salito. A quel punto il governo metterà in cantiere il nuovo decreto, scrive oggi La Stampa, che sarà ancora improntato al contenimento dei contagi: la prima mossa potrebbe essere quella di ridurre la durata del Green Pass, passando da 12 a 9 mesi.

Un modo per spingere gli over 40 verso la terza dose La seconda mossa, che toccherebbe da vicino anche il mondo del calcio, riguarderebbe le attività di svago: il Green Pass per entrare negli stadi, nei cinema, nei teatri ma pure nei bar e nei ristoranti verrebbe rilasciato solo a chi ha completato il ciclo vaccinale o ai guariti da non più di 6 mesi, escludendo così chi ricorre al tampone. Discorso diverso per i posti di lavoro, dove si potrebbe ancora accedere col tampone effettuato non oltre le 48 ore precedenti.