Marotta pensa a Zaza per la panchina

L’Inter ha cominciato a muoversi sul mercato per capire se ci sono i presupposti per rinforzare la rosa a disposizione di Simone Inzaghi già nella prossima sessione di trattative, a gennaio.

Il club meneghino, infatti, proverà a cogliere qualche occasione che non sia troppo dispendiosa per le casse, anche se la qualificazione agli ottavi di finale di Champions League potrebbe portare un tesoretto importante in questo senso.

Uno dei reparti che potrebbe essere ritoccato è quello avanzato visto che manca un giocatore con caratteristiche simili a Edin Dzeko, che possa far rifiatare il centravanti bosniaco, non più giovanissimo. Per questo motivo sarebbe tornato in orbita nerazzurra il nome di Simone Zaza.

L’Inter potrebbe rinforzare l’attacco nella prossima sessione di calciomercato, a gennaio. I nerazzurri avrebbero messo nel mirino nuovamente Simone Zaza, che già a gennaio dello scorso anno era stato seguito dal club meneghino. L’attaccante al Torino non sta trovando molto spazio e per questo motivo potrebbe essere ceduto senza fare opposizione rispetto a quanto successo l’anno scorso.

Sono soltanto due le presenze raccolte in campionato in quest’annata, entrando sempre a partita in corso e con un minutaggio complessivo da ventisei minuti. Questo nonostante l’infortunio di Andrea Belotti, che è stato relegato ai box per quasi due mesi.

Zaza all’Inter potrebbe giocare sia da prima che da seconda punta e per questo motivo non andrebbe a ricoprire solo il ruolo di vice Edin Dzeko. L’attaccante bosniaco non è più giovanissimo ed è impensabile che possa giocare sempre ogni tre giorni. Il suo arrivo, inoltre, potrebbe non essere vincolato all’addio di Alexis Sanchez, su cui comunque si sta ragionando a causa del pesante ingaggio da oltre 7 milioni di euro netti a stagione, ritenuti troppi per un calciatore che, comunque, è una riserva rispetto a Dzeko e Lautaro Martinez, senza dimenticare Correa.