Covid: l’Olanda chiude gli stadi

L’Olanda torna in lockdown. Complice l’elevato numero di casi di contagio da Coronavirus registrati negli ultimi giorni, il governo guidato da Mark Rutte ha annunciato nuove misure di contagio alla pandemia, che saranno in vigore da sabato 13 novembre alle 18 “almeno per le prossime tre settimane”. Si tratta in sostanza di un vero e proprio ritorno al lockdown.Continua a leggere dopo la pubblicitànull

Stadi chiusi al pubblico. Tra i settori più colpiti dal nuovo intervento governativo, proprio lo sport: per le prossime tre settimane si torna infatti alle porte chiuse, a tutti i livelli. La prima a essere colpita sarà proprio la nazionale olandese, che mercoledì 16 novembre giocherà senza pubblica la partita contro la Norvegia. Tra le altre misure, lo smart working come regola, la chiusura di tutte le attività al massimo alle 20 (alle 18 i negozi che non vendono beni di prima necessità). Contro le scelte del governo ha già preso pubblicamente posizione la KNVB, la federcalcio di Amsterdam: l’Olanda è di fatto il primo Paese europeo a chiudere nuovamente le porte ai tifosi.