Toro-Sampdoria: la pagella granata

Milinkovic-Savic 6 – Poco impegnato per più di un’ora, si deve sporcare i guanti su un destro strozzato di Gabbiadini. Poi nulla di più.

Djidji 6.5 – Attento sia in copertura che in fase di disimpegno, gioca una buona gara dando tranquillità al reparto.

Bremer 7 – Nell’uno contro uno con Quagliarella non c’è storia, ennesimo sintomo dell’enorme crescita di questo suo campionato. Rapido, attento, anticipa più volte gli avanti della Samp, prendendogli sempre il tempo.

Buongiorno 6.5 – Uno dei segreti del Verona di Juric era l’apporto in fase offensiva di uno dei “braccetti” della difesa a tre. Alla terza gara di seguito, Buongiorno accompagna con grande audacia la manovra granata, partecipando attivamente alla rete del vantaggio di Praet. Inoltre, è praticamente perfetto in fase difensiva.

Singo 7 – Un primo tempo attento in cui si vede poco, una ripresa a tutta birra, almeno per i minuti concessi da Juric. Splendido il modo in cui finalizza la ripartenza che porta al 2-0 del Torino, dopo una corsa da centometrista. Scheggia. Dal 53’ Vojvoda 6 – Entra e continua a spingere sulla corsia di destra, sfiorando anche il gol con un bel tiro da fuori.

Lukic 6 – Più nell’ombra ma fondamentale per la manovra del Torino. Gioca sempre di prima e a testa alta, rubando il tempo agli omologhi blucerchiati. Positivo.

Pobega 6.5 – Tanta intensità nel mezzo, oscura il centrocampo della Sampdoria. Ottimo anche il suo lavoro in fase difensiva, dove più volte strappa palla agli avversari e con buoni tempi fa ripartire la manovra granata. Ottima la gestione della ripartenza che porta al gol di Singo.

Aina 6.5 – Un primo tempo più bloccato e una ripresa a briglia sciolta. Tanti chilometri e tanta velocità lungo una corsia di sinistra che lo vede sfrecciare insistentemente alla ricerca del cross o dell’imbucata perfetta. Dall’86’ Rodriguez sv

Linetty 7 – Gettato nella mischia a pochi minuti dal fischio d’inizio per un problema fisico di Brekalo, è tra i grandi protagonisti della gara dei granata. Suo l’assist per Praet, si inserisce con ottimi tempi e con qualità, mandando al tiro più volte i compagni. Sfiora il gol nella ripresa. Dall’86’ Verdi sv

Praet 7.5 – Tanta qualità per il belga, ex della gara. Il gol che sblocca la partita mette in mostra il suo grande senso d’inserimento ma oltre a quello, nel complesso, è sempre bravo e ordinato nel dialogare negli ultimi trenta metri. Intensità e personalità. Dal 77’ Rincon sv

Sanabria 6 – Si muove molto, quasi a non voler dare punti di riferimento ai rocciosi centrali della Sampdoria. Bella la combinazione con Linetty in occasione del vantaggio di Praet, gioca una partita generosa. Dal 53’ Belotti 7 – Entra e sfiora subito il gol con un tiro da fuori area. Lotta e recupera molti palloni, è il primo rifinitore dell’attacco del Toro ma cerca insistentemente il gol. Sfortunato in una deviazione, in cui colpisce il palo, si rifà nel recupero trovando il meritato sigillo del 3-0.