Tuttosport: Juric,continue scintille con Vagnati

Juric vuole cambiare il Torino di Cairo,non solo in campo,ma soprattutto in società,sviscerando con i suoi toni taglienti tutte le lacune da colmare per poter lavorare al meglio,come dovrebbe fare una società di Serie A.

Dopo aver puntato il dito contro il mercato,ricordiamo bene tutti che dopo la sua uscita sulla qualità dei giocatori la società si mosse in fretta e furia per raccattare qualche prestito funzionale in giro con la sola eccezione dell’acquisto di Zima,ora tocca allo staff medico,reo di aver gestito male i recupero dei vari infortunati eccellenti.

Secondo quanto riportato da Tuttosport, infatti, il tecnico mette sotto accusa la gestione dei giocatori infortunati ed i tempi definiti biblici che vanno a contraddistinguere il recupero dei calciatori in questione. Si parte da Belotti, ma il problema si estende a Zaza, Izzo, Praet e Pjaca. Insomma una vera e propria morìa di giocatori che avrebbero potuto fare la differenza e magari regalare ai granata quei punti in classifica in più che invece non sono arrivati, presentando una classifica che al momento vede i granata nella parte sinistra della graduatoria.

Tuttosport continua con l’analisi e parla anche del ‘caso Vagnati’. “Toro, caso Vagnati. Problemi con Juric: scontri non solo sul mercato” scrive il quotidiano. Si racconta di rapporti non particolarmente felici tra il ds e gli ex allenatori del Toro, da Longo a Giampaolo fino a Nicola. Stesso discorso per Ivan Juric. I due non sembrano amarsi troppo: “Pensiamo che Juric non lo amerà mai, però possiamo sbagliarci e comunque lavorare assieme non significa anche dover dividere il letto. Al Fila sta seduto in tribuna, da solo: Juric non vuole nessuno tra i piedi durante gli allenamenti, fa così da anni” dice il quotidiano. Ragioni non solo di mercato con lo stesso Juric che in pubblico ma anche in privato ha criticato sia il presidente che il ds.