Toro-Lazio: la pagella granata

Milinkovic Savic 6. Gara attenta senza molti interventi, nel finale è bravo e attento sul colpo di testa di Immobile, non riesce però a neutralizzare il rigore all ultimo minuto.

Djidji 5. Macchia la sua prestazione con il fallo che concede il rigore alla Lazio ad un minuto dal termine.

Bremer 6,5. Riesce a contenere Immobile, il centrale è diventato il vero leader della difesa.

Rodriguez 6. Attento in difesa, la Lazio questa sera crea poco sulle fasce.

Singo 6,5. Sulla fascia un pericolo continuo per i biancocelesti, confeziona l’assist per il vantaggio.

Pobega 6. La partita è difficile ma lui non sfigura e conduce una buona partita nel centrocampo granata.

Mandragora 6. Detta i tempi nel primo tempo e contiene gli attacchi biancocelesti, ammonito viene sostituito durante la ripresa.

Aina 6,5. Il Torino spesso si affida a lui per ripartire in velocità, Juric lo sostituisce nel secondo tempo con Ansaldi.

Brekalo 5,5. Nel primo tempo cerca di combinare con Sanabria ma spesso è impreciso nell’ultimo passaggio. Nel secondo tempo Juric lo sostituisce con Pjaca.

Linetty 6. Gara di contenimento, trova poco spazio per i suoi inserimento.

Sanabria 6. Tenta gol nel primo tempo ma Reina è bravo a dirgli no, nella ripresa si perde tra i centrali avversari.

Dal 62’ Ansaldi 6. Appena entrato prova subito il tiro che Reina è bravo a deviare in angolo. Aggiunge qualità sulla fascia.

Dal 62’ Lukic S.V. Il centrocampista serbo entra nella ripresa per dare più profondità alla manovra granata.

Dal 73’ Pjaca 7. Impiega solo tre minuti per andare a segno con il suo secondo gol consecutivo, inserimento perfetto sul cross di Singo.

Dal 73’ Rincon S.V. Juric lo inserisce per avere più solidità a centrocampo nel finale.