Toro-Salernitana: la pagella granata - IL TORO SIAMO NOI
Toro-Salernitana: la pagella granata - IL TORO SIAMO NOI
Toro-Salernitana: la pagella granata - IL TORO SIAMO NOI
Toro-Salernitana: la pagella granata - IL TORO SIAMO NOI
Toro-Salernitana: la pagella granata - IL TORO SIAMO NOI

Toro-Salernitana: la pagella granata

Vanja MILINKOVIC-SAVIC 5,5 – Qualche rischio che nasce da eccessiva confidenza palla al piede, salvato dai pali in due occasioni,troppe sbavature.

David ZIMA 6,5 – Non concede nulla dietro; prestazione senza macchie del neo acquisto granata.

BREMER 7 – Giganteggia dietro, ma trova anche il modo di assistere e concludere. Inamovibile.

Ricardo RODRIGUEZ 6 – Sbriga i compiti difensivi portando a casa la pagnotta (62’ BUONGIORNO 6,5 – Bene in fase difensiva, bravo a lanciare Lukic in profondità)

Wilfried SINGO 6 – A fisicità e corsa ci siamo, manca la qualità nei tocchi di palla. Peccato perché anche il senso dell’inserimento non fa difetto al ragazzo scuola Toro.

Sasa LUKIC 6,5 – Cresce alla distanza e impreziosisce la sua partita con il gol del 4-0 a tu per tu con Belec.

Rolando MANDRAGORA 6,5 – Si fa sentire in mezzo al campo con una prova di qualità-quantità.

Karol LINETTY 6,5 – In crescita dopo un avvio di stagione non trascendentale, sa incidere sulla trequarti (74’ POBEGA 6,5 – Maestro degli inserimenti, firma il tris da par suo)

Cristian ANSALDI 7,5 – Trascinatore assoluto, migliore in campo della sfida del Grande Torino con una qualità semplicemente sopra la media. I primi due gol nascono da altrettanti suoi cross arrotatati. Esce per un affaticamento muscolare che Juric si augura non sia di grave entità. (75’ AINA sv)

Antonio SANABRIA 7 – Centravanti elettrico, sempre sul punto di accendersi. Dà continuità al suo momento magico, tra gol a raffica con Torino e Nazionale argentina e paternità. (85’ RINCON sv)

Marko PJACA 5 – Non si sblocca e, anzi, continua a sbagliare tanto sottoporta, unica nota leggermente stonata del match. (75’ PRAET sv)

All. JURIC 7 – Squadra tosta, compatta, ma anche capace di offendere. Sta entrando nella pelle dei giocatori, di già…