Pobega:”Sono in prestito,ma la situazione può cambiare”

Tommaso Pobega si è presentato in conferenza stampa: “Dove mi vedo meglio in campo? Dipende da molti fattori, la posizione verrà valutata dal mister, qualunque sia io cercherò di interpretarla al meglio. Io nasco come mezzala di inserimento, di rottura e di ripartenza. Quello che cercherò di dare è un apporto dal punto di vista fisica e di intensità”

 “Il mio primo approccio sia con Juric che con i compagni è stato molto buono. Sono arrivato da pochi giorni ma ho visto che c’è già un’impronta ben definita e questo rende tutto più facile”.

“Il mio prestito? Cerco di non pensare a queste cose, cerco sempre di fare il mio meglio e di lavorare, mi propongo sempre con questa mentalità. Quest’anno dovrò lavorare per migliorare sotto tutti i punti di vista, magari anche dal punto di vista della gestione dei momenti e del palleggio”. Ancora sul suo prestito: “La scelta di venire qua al Torino è stata mia ma ed è stato facile conciliare le cose, anche se poi ci sono state tempistiche un po’ più lunghe l’accordo c’era già da qualche giorno. La modalità del mio trasferimento qua non non è dipesa da me. Sono in prestito ma poi le cose possono sempre cambiare, se un giocatore si trova bene in una squadra poi le cose possono variare”.

“Non so dire dove saremo alla fine della stagione, cercheremo di fare al meglio. Dall’esterno ho visto il Toro come una grande società, storica e ambiziosa. Anche ora dall’interno vedo di essere arrivato in una società ambiziosa”.

COMMENTA L'ARTICOLO