Calcio in lutto: è morto Gerd Müller

Straordinario attaccante, vinse il Mondiale 1974 con la Germania Ovest, dopo aver conquistato gli Europei due anni prima, segnando i gol decisivi in entrambe le finali. Con il Bayern conquistò, tra gli altri trofei, 4 campionati e 3 Coppe dei Campioni. Era malato da tempo. La notizia è stata comunicata dal Bayern Monaco.

Aveva compiuto 75 anni, martedì 3 novembre, ma non era in grado di rendersene conto Gerd Müller. Il leggendario centravanti della Germania Ovest degli anni Settanta, era da tempo ormai in una condizione irreversibile di semi-incoscienza, dormendo per la maggior parte del tempo (nel 2015, proprio in occasione del suo 70° compleanno, il Bayern Monaco aveva annunciato come l’ex attaccante fosse stato colpito dal morbo di Alzheimer). A rivelarlo è proprio la moglie Uschi, spiegando come quello che era stato soprannominato il “bombardiere nazionale”

“Stava quasi 24 ore al giorno a letto, aveva solo rari momenti di veglia – dice in una commovente testimonianza pubblicata dal quotidiano ‘Bild’ la signora Müller, che ogni giorno si recava in visita al marito nella casa di cura specializzata in cui si trovava ricoverato.Gerd dormiva in attesa della fine, è sempre stato un combattente, un tipo coraggioso, e lo è anche adesso. Era calmo e tranquillo.Andava lentamente verso l’aldilà dormendo”.

Si è spento oggi uno dei più grandi attaccanti di sempre.