Lotito non molla e prepara il doppio ricorso

La Lazio si prepara per la trasferta difficile di Verona, senza il suo allenatore Simone Inzaghi a casa per via del Covid-19. Ma, la partita non si gioca solo in campo per il club di Lotito, infatti, è pronto il doppio ricorso in tribunale sui casi tamponi, e match col Torino.

Andando per ordine, la prima vicenda giudiziaria riguarda la positività e la negatività di alcuni componenti del gruppo squadra biancoceleste, tra cui anche Ciro Immobile, lo scorso autunno. In Champions League, i giocatori interessati non potevano giocare, mentre in Italia il loro tampone dava esito negativo e potevano disputare le partite, tra cui anche l’incredibile andata con i granata finita 4-3.

Riguardo, invece, il caso del ritorno proprio con il Torino, i fatti ci dicono che la squadra di Cairo non poteva partire per disposizione dell’ASL del capoluogo piemontese. Però, a destar scalpore per la Lazio di Lotito, è il dispositivo emesso dal tribunale federale, che seppure ha dato ragione ai granata, ha chiarito che c’è stata furbizia da parte del club di Cairo. Ecco che allora sono i biancocelesti, non accettano la sentenza.

In merito a quanto suddetto, allora, la Lazio ha prima meditato di fare il doppio ricorso, e poi ha deciso di farlo. Per quel che riguarda il caso tamponiLotito punta a avere uno sconto della pena, nel qual caso non dovesse riuscire a ottenerne l’annullamento.

Riguardo, invece, la vicenda della partita di ritorno col Torino, la Lazio col suo ricorso vuole il 3-0 a tavolinoLotito, è convinto della furbizia di Cairo e del suo club, usata per non andare senza 8 giocatori in trasferta a Roma.

Ciò che comunque lascia perplessi, è il fatto che lo stesso giudice, Piero Sandulli, che ha comminato la sentenza a sfavore del Napoli, che poi è stata distrutta dal CONI, dia ragione al Torino seppur nelle motivazioni lo sconfessi. Difatti, sembra esserci un allineamento tra lui e i vertici della Lega Serie A e della Federcalcio, che si sono mostrati impotenti e anche fautori del teatrino tutto italiano.

La Lazio, dunque, prepara il doppio ricorso nei confronti del caso tamponi, e per il match col TorinoLotito, vuole dare battaglia fino alla fine, ma la sensazione, è che tutto il calcio italiano ha perso ancora una volta.

COMMENTA L'ARTICOLO