Cagliari-Toro: statistiche e probabili formazioni

La giornata di Serie A che prenderà il via addirittura venerdì alle ore 18:30, e si concluderà lunedì sera. La particolarità di questa 23^ giornata di campionato italiano è che tutti i match saranno trasmessi ad orari diversi, mai nessuno contemporaneamente. La gara tra Cagliari e Torino sarà la seconda di questo turno tutto “spezzato”, e si giocherà venerdì 19 febbraio alle ore 20:45. La sfida sarà pressoché fondamentale in termini di classifica, vedendo scontrarsi la diciottesima e la diciassettesima della classe. Inoltre si scontreranno due tra le peggiori difese del torneo. 

Come arriva il Cagliari

Il Cagliari arriva alla sfida contro il Torino conscia dei propri limiti e da una sconfitta all’ultimo respiro contro l’Atalanta. Gli uomini di Di Francesco non vedono una vittoria dalla settima giornata, da più di tre mesi. Anche la classifica non sorride ai Casteddu, relegandoli al terzultimo posto in Serie A con appena 15 punti accumulati. A livello offensivo ci sono tante lacune, sono appena 24 i gol segnati, tra i peggiori risultati del torneo. A tal proposito, nelle ultime sei partite, il Cagliari ha trovato il gol a favore solo una volta.

I veri problemi spuntano in difesa, che, con 40 gol subiti, decretano la difesa come quinta peggiore del campionato. Inoltre è da 11 partite consecutive che il subisce gol. Per la sfida contro il Torino, Di Francesco ha optato per il ritiro di squadra, dopo l’ennesima sconfitta accorsa contro l’Atalanta. L’unica luce del Cagliari è Joao Pedro, che con i suoi 11 gol messi a segno fino ad ora è il miglior realizzatore della squadra.

Come arriva il Torino

Non c’è tregua dai pareggi per Davide Nicola ed il suo Torino. Da quando il nuovo tecnico allena i granata sono arrivati solo ed esclusivamente pareggi. L’ultimo è stato contro il Genoa, in uno scialbo 0-0. La classifica migliora a rilento per il Toro, che si trova ancora nelle acque torbide della bassa classifica, al diciassettesimo posto, con 17 punti accumulati fin qui. Nonostante non abbia subito gol all’ultima uscita, la squadra di Nicola è ancora in difficoltà difensiva, come dimostrano i 41 gol incassati in 22 partite, quasi due a gara di media.

Ancora negativo il dato che vede il Torino come squadra che percorre meno km della Serie A durante le partite. In attacco ,invece, non mancano i gol a favore, avendo segnato la bellezza di 32 reti, superiori rispetto a molte squadra di metà classifica. Il rendimento in trasferta è migliore di quello interno, avendo vinto le uniche due partite fuori casa, ancora nessuna gioia allo Stadio Olimpico Grande Torino.

Probabili formazioni Cagliari-Torino

Partendo dal Cagliari, la formazioni di casa dovrà fare a meno di Rog, Ceppitelli e Sottil. In porta confermato l’affidabile Cragno, sostenuto da Godin, Rugani e Walukiewicz a comporre il trio difensivo. In caso di 4-3-1-2, invece, verrebbe tolto quest’ultimo in favore di Duncan, che agirebbe in mediana, il ballottaggio è aperto. In mezzo al campo nessun dubbio su Nandez e Marin in mediana, con ai loro lati Zappa, esterno destro, e Lykogiannis sull’out mancino. Si piazza nel suo ruolo preferito Radja Nainggolan, da trequartista, alle spalle di Joao Pedro, ed uno tra Simeone e Pavoletti.

Più incerta la formazione del Torino, che però vede il solo Sanabria indisponibile, ancora positivo al Covid-19, bloccato in hotel da giorni. Passando alla formazione, Sirigu difenderà i pali granata, sostenuto dalla solita difesa a tre composta da Izzo sul centrodestra, Bremer sul centrosinistra, ed uno tra Lyanco e Nkoulou al centro. Al momento sono più defilati Rodriguez e Buongiorno per comporre il trio difensivo.

Il centrocampo a cinque del Torino prevede il nuovo innesto Mandragora probabilmente di nuovo dall’inizio, accompagnato dall’instancabile Rincon ed uno tra Lukic, Baselli e Linetty a chiudere il trio di centrocampo. Sulle fasce non si tocca Singo a destra, mentre a sinistra si accende la lotta tra Ansaldi e Murru per un posto dall’inizio. In attacco Nicola sembra convinto a confermare il duo Belotti–Zaza, con Verdi jolly a partita in corso.

Cagliari (3-4-1-2): Cragno; Walukiewicz, Godin, Rugani; Zappa, Nandez, Marin, Lykogiannis; Nainggolan; Joao Pedro, Simeone. All. Di Francesco

Torino (3-5-2): Sirigu; Bremer, Nkoulou, Izzo; Singo, Mandragora, Rincon, Lukic, Ansaldi; Zaza, Belotti. All. Nicola



Precedenti Cagliari-Torino

Il match Cagliari-Torino, in casa dei sardi, è stato giocato 37 volte, di cui 32 in Serie A e cinque in Serie B. In casa la formazione sarda ha vinto 13 volte, pareggiato 16, mentre il Torino ha ottenuto solo otto vittorie. Il risultato più frequente tra Cagliari e Torino in Sardegna è lo 0-0. Negli ultimi cinque precedenti il Cagliari ne ha vinti due, tre i pareggi e zero vittorie dei granata. La media gol nei vari precedenti tra le due compagini è di tre gol a match. L’ultima vittoria del Torino in casa del Cagliari risale al 31 marzo 2018, con un sonoro 0-4, segnò anche Ansaldi, tutt’ora presente nella rosa granata.

COMMENTA L'ARTICOLO