Toro senza idee,è solo un altro pareggio

Torino-Genoa 0-0. Poco impegnati gli estremi difensori. Due squadre a specchio che di fatto si annullano a vicenda. Paura di perdere ed equilibrio tattico conducono i granata e i rossoblu a un pari sostanzialmente giusto. 


Torino-Genoa, cronaca primo tempo

Al 18’ Criscito è costretto a uscire per infortunio. Al 42’ Czyborra impegna Sirigu con un tiro in diagonale centrale ma molto insidioso. Il portiere del Torino respinge di piede. L’unica occasione rilevante di una prima frazione avara di emozioni. 


Torino-Genoa, cronaca secondo tempo

Al 56’ Zappacosta colpisce il palo con un gran tiro dalla distanza. Al 60’ ci prova Belotti su calcio di punizione, ma la palla termina alta senza risultare molto pericolosa. Appena entrato, al minuto 81’, Pjaca non approfitta di una buona occasione al centro dell’area piazzando un comodo colpo di testa in direzione centrale. Succede poco e niente e le squadre chiudono con lo 0-0. 

Quella che poteva essere la partita della svolta per la stagione granata, si è trasformata in una gara brutta, senza gioco da entrambe le parti e con alcune fiammate che ai punti premierebbero la formazione rossoblu, capace anche di colpire un palo con Zappacosta che ha spaventato tutto il Toro. Nel complesso ci sono delle note positive, un punto che aumenta, seppur di pochissimo, ulteriormente la classifica granata, ed il quarto clean sheet stagionale. Che soddisfa poco, ma a questa squadra serviva dare continuità alla bella prova fornita a Bergamo e così, francamente, non è stato. Colpa di chi? Difficile a dirlo, ma così non va bene e, di sicuro, non, basta per salvarsi. Intanto si prolunga il periodo di mancate vittorie interne che in stagione è ancora fermo a zero

COMMENTA L'ARTICOLO