Totti a sorpresa:”Sinisa mi voleva al Toro”

Francesco Totti rivela un retroscena relativo all’addio al calcio avvenuto nel 2017: “Mihajlovic voleva che lo raggiungessi al Torino”.

Sono stati giorni difficili per Francesco Totti che ha da poco confessato di aver lottato contro il Coronavirus, fortunatamente superato dopo un iniziale momento di sconforto.

Il serbo aveva richiesto a Totti di raggiungerlo sotto la Mole dopo la crisi tra il capitano giallorosso e la società capitolina datata estate 2017. A confermare il corteggiamento lo stesso Totti durante la conferenza stampa di presentazione del nuovo libro di Mihajlovic, “La partita della vita”. Il serbo si è regalato un’autobiografia dopo aver vinto la battaglia con la leucemia. L’ha scitta insieme al giornalista de La Gazzetta dello Sport Andrea De Caro

Sospiro di sollievo per l’ex capitano della Roma, intervenuto in occasione della presentazione dell’autobiografia ‘La partita della vita’ del suo amico Sinisa Mihajlovic: proprio il tecnico serbo ha raccontato un retroscena di mercato morto sul nascere, ma comunque stimolante per gli appassionati.

“Ho provato a portarlo alla Sampdoria con Bianchi e poi al Torino da allenatore. Gli ho parlato ma lui mi ha subito detto che dopo la Roma non sarebbe andato altrove. Giusto così. Io gli ho detto che non doveva fare nulla, avrebbe dato la palla agli altri che correvano al suo posto”.

Versione confermata dallo stesso Totti, che ha anche ribadito l’importanza del rapporto con il popolo romanista nella sua scelta.

“E’ vero, mi voleva a tutti i costi. Per rispetto della gente ho deciso di smettere. Però mi sarebbe piaciuto“.

COMMENTA L'ARTICOLO