Fiorentina,Commisso investe 75 milioni per il centro sportivo

Si chiamerà, per ora, Viola Park, il nuovo centro sportivo della Fiorentina che sorgerà a Bagno a Ripoli. La presentazione del progetto si è tenuta questa mattina a Bagno a Ripoli, con il presidente della Fiorentina Rocco Commisso, il sindaco Francesco Casini e l’architetto Marco Casamonti, che cura il progetto.

Si tratta di un investimento di almeno 75 milioni da parte della Fiorentina, cifra che potrebbe anche salire, piazzandosi come il più grande investimento di un privato nella storia del comune di Bagno a Ripoli.

Il progetto, su 25 ettari di di terreno, di cui 22 sfruttati per campi e centro sportivo e 3 lasciati a coltivazione agricola, prevede 10 campi da calcio, dove si alleneranno tutti i giovani della Fiorentina, ed è pensato per essere inserito nel contesto ambientale del comune, perché sia sostenibile a livello energetico e ambientale, con edifici che andranno non oltre il primo piano, rispettando le altezze della zona. Ci saranno due piscine, pannelli fotovoltaici sui tetti, di colore verde, per non stridere nel contesto. 

Per la famiglia Commisso questo è un grandissimo orgoglio. – afferma il presidente della Fiorentina – Sarà il primo impianto nella storia della Fiorentina. Accetto le critiche, ma vanno sottolineate anche le cose buone. Avremo una casa che si può chiamare ‘casa viola’. Sarà il più grande d’Italia. Sarà bellissimo. Avrà grande rispetto del territorio di Firenze e della Toscana”

I lavori dovrebbero iniziare già dal prossimo anno, il 2 gennaio 2021, con l’obiettivo di finire entro il dicembre del 2021, ovvero in 12 mesi. 

“Il sindaco Casini il 27 giugno (2019, ndr) è venuto al mio hotel perché voleva parlare con me e Barone e da lì è partito il percorso del centro sportivo – spiega Commisso – Abbiamo parlato con i progettisti dei Della Valle, che avevano già un’opzione per Bagno a Ripoli. Loro per il progetto avevano previsto una spesa di 30 mln, ma dopo aver visto la bellezza del comune ho deciso di investire di più. Ringrazio tutte le parti coinvolte, in particolare la Soprintendenza che si è resa molto disponibile in questo caso. Questo progetto è privato, il che vuol dire che sono io tirare fuori tutti i soldi. Ancora non so quella che sarà la spesa totale, ma credo che supererà i 70 mln. Sarà il centro sportivo più grande d’Italia. Prima squadra, squadre femminile, giovanili ecc. si alleneranno per la prima volta nello stesso complesso, dove potranno anche vivere grazie alle varie foresterie. È il più grande investimento privato fatto a Bagno a Ripoli, e forse anche nell’area metropolitana. È l’esempio di ciò che può fare Rocco. Questo sarà importante per la storia di Bagno a Ripoli e della Fiorentina, e per i tifosi“.

Il nome Viola Park è provvisorio, l’abbiamo scelto ieri sera. C’è l’opportunità di mettere Mediacom Viola Park, Lions Park o altro. Il nome di Davide Astori resta ai campini“.

COMMENTA L'ARTICOLO