Calcio impazzito,proiettili recapitati a Ferrero:”Ho solo paura per i miei figli”

Momenti di grande tensione in casa Sampdoria. Il presidente blucerchiato Massimo Ferrero si è rivolto alla Questura di Roma per sporgere una denuncia contro ignoti dopo una serie di minacce ricevute: “Ti facciamo fuori, guardati le spalle”, “Ti ammazziamo”. Al suo indirizzo sono stati inviati anche dei proiettili. La situazione è degenerata dopo l’ultima stagione che non è stata entusiasmante, ma soprattutto dopo i tentativi falliti di cessione della società. “Ho paura per i miei figli, solo questo” ha commentato il numero uno del club. La contestazione ormai va avanti da tempo. “Ci convivo male, ma ci convivo e continuo sulla mia strada – le sue parole all’Adnkronos -. Certo, sarebbe meglio non riceverle queste minacce perché non sai mai chi hai davanti”

“Chi mi minaccia è invisibile, non so chi siano i mandanti, ma vado avanti a barra dritta con il mio lavoro cercando di fare sempre meglio. Ho paura per i miei figli, solo questo, ma il lavoro mi aggrada e non mi fa pensare a persone che, se fanno quello che fanno, hanno qualche problema. Vengano a dirmelo vis a vis, io voglio bene a tutti”.

One comment on “Calcio impazzito,proiettili recapitati a Ferrero:”Ho solo paura per i miei figli”
  1. Carlotta ha detto:

    Stiamo diventando tutti matti, se si deve arrivare a tanto meglio lasciar perdere tutto
    A me risulta che il calcio è uno sport e quindi socializzazione. invece di usare violenze assurde che nn sono altro che la fotografia di una società frustrata, cerchiamo di ritrovare il vero senso dello sport nn solo bieco isterismo nei confronti di chi mette del suo per poter fare funzionare la baracca

COMMENTA L'ARTICOLO