Fiorentina contro Chiesa,Prade’:”Sbagliato dargli la fascia,delusi da lui”

Alla fine, dopo anni di voci, Federico Chiesa ha lasciato la Fiorentina per approdare alla Juventus. Nell’ultimo giorno di trattative si è effettivamente concretizzato il passaggio dell’attaccante figlio d’arte ai bianconeri, come rinforzo per l’annata 2020/2021.

Giocatore in prestito, con l’obbligo di riscatto a determinate condizioni. Difficilmente però Chiesa tornerà a vestire la maglia della Fiorentina, viste le proteste dei tifosi per l’addio alla Juventus, da sempre la rivale numero uno per i fans della squadra viola.

Il giorno dopo la conclusione del calciomercato, il ds della Fiorentina, Pradè, ha parlato in conferenza stampa della cessione di Chiesa:

“Tante volte ho detto ai Commisso che era giusto fare questa operazione, ma non c’erano i presupposti per tenerlo soprattutto perché il padre ci considerava sempre un veicolo per arrivare ad altre situazioni”.

Non c’era solo la Juventus sulle tracce di Chiesa:

“Operazione vantaggiosa ed ottima sia dal punto di vista tecnico che economico. Dovevamo prima rinnovare e trovare le modalità di pagamento giuste. Ci siamo tolti un peso, era diventata una telenovela”.

La Fiorentina ha provato a convincerlo, ma niente da fare:

“Commisso si aspettava qualcosa di diverso dal ragazzo, ragiona ancora di pancia e di cuore. Ha accusato la sua partenza perché gli ha sempre dato affetto. Abbiamo provato a trattenerlo, fino all’ultimo. Se c’è un 5% di possibilità ci provi, ma dall’altra parte non c’era neanche quello”. 

GIà dimenticata la fascia da capitano indossata da Chiesa prima della partenza:

“Dargliela è stata un errore”.

One comment on “Fiorentina contro Chiesa,Prade’:”Sbagliato dargli la fascia,delusi da lui”
  1. Roberto ha detto:

    Amici fiorentini nn avete perso un fuoriclasse, anzi. Farà la stessa fine di Bernardeschi. Ha ottenuto quello che voleva ignorando che sarà uno dei tanti in un ambiente che preferisco nn commentare

COMMENTA L'ARTICOLO