Riunione di Lega: un presidente è risultato positivo al virus

Nuovo caso di positività al Coronavirus in Serie A: stavolta non si tratta di un calciatore o di un componente dello staff tecnico ma, bensì, di un presidente o di uno dei dirigenti che hanno preso parte all’ultima assemblea di Lega.

Come riportato da ‘la Repubblica’, la comunicazione è arrivata dopo la riunione in cui è stato deciso di creare una società per la gestione dei diritti tv del campionato: il nome del contagiato resta sconosciuto ma, da quello che si sa, non avrebbe indossato la mascherina in diversi momenti della giornata.

I partecipanti all’assemblea si sono riuniti per alcune ore in una sala dell’hotel Hilton di Milano e quasi tutti hanno rispettato le norme indossando la mascherina e attuando il distanziamento sociale. Incontro avvenuto in una sede fisica voluto come segnale di ritorno alla normalità che però si è rivelato fatale per uno dei partecipanti.

Ora tutti gli altri componenti dell’assemblea dovranno osservare il protocollo relativo a chi è consapevole di aver trascorso del tempo con una persona risultata positiva: test ed eventuale isolamento qualora venisse accertata la positività.

AGGIORNAMENTO

È Aurelio De Laurentiis il presidente di Serie A positivo al coronavirus. Il presidente del Napoli non sarebbe asintomatico. Con lui, positivo anche un familiare. Nei giorni scorsi, anche un dirigente del Napoli sarebbe stato trovato positivo al virus.

La situazione sarà tenuto sotto controllo. Nei mesi scorsi, il presidente del Napoli ha subito una forma importante di polmonite.null

Non sappiamo se De Laurentiis sia il solo presidente di club positivo al virus. Questa notte Repubblica ha scritto che uno tra i presidenti che ieri ha partecipato all’Assemblea di Lega, è stato riscontrato positivo ma non ha fatto i nomi.

COMMENTA L'ARTICOLO