Schick richiesto alla Roma,non disdegnerebbe tornare da Giampaolo - IL TORO SIAMO NOI
Schick richiesto alla Roma,non disdegnerebbe tornare da Giampaolo - IL TORO SIAMO NOI
Schick richiesto alla Roma,non disdegnerebbe tornare da Giampaolo - IL TORO SIAMO NOI
Schick richiesto alla Roma,non disdegnerebbe tornare da Giampaolo - IL TORO SIAMO NOI
Schick richiesto alla Roma,non disdegnerebbe tornare da Giampaolo - IL TORO SIAMO NOI

Schick richiesto alla Roma,non disdegnerebbe tornare da Giampaolo

Su Schick non c’è soltanto il Lipsia. Detto che il Bayer Leverkusen è interessato al ragazzo per sostituire Havertz che finirà al Chelsea, il vero concorrente nella corsa all’attaccante giallorosso è il Torino di Marco Giampaolo. I granata sono realmente interessati ventiquattrenne della Roma, soprattutto perché è stato proprio il neo tecnico a valorizzarlo nella stagione alla Sampdoria (nel 2016), quando Schick riuscì a realizzare ben undici reti, il miglior score della sua carriera. Anche Giampaolo nella conferenza stampa di presentazione non ha nascosto la volontà di arrivare a qualche giocatore che ha già allenato alla Samp: «Se arrivassimo a calciatori che conosco riuscirei a rubare un po’ di tempo per la preparazione della stagione. Schick e Linetty sono giocatori forti, la mancanza di tempo mi porta a giocatori che ho già avuto e che siano forti. La possibilità di arrivarci però è un discorso diverso».

Un messaggio forte e chiaro inviato al diesse Vagnati che ha già cominciato a sondare il terreno. La Roma chiede 25 milioni di euro visto che il ragazzo figura a bilancio 19,2 milioni: sembra che i granata stiano pensando a un prestito con qualche milione sul piatto e l’obbligo di riscatto fissato a una ventina di milioni. La Roma spera ovviamente anche nel rilancio delle tedesche. La priorità di Schick è tornare in Germania, dove sia lui sia la moglie Hana (si sono sposati a luglio) si sono trovati bene, ma non disdegnerebbe un ritorno da chi lo ha cresciuto e valorizzato.