Bava manda giù il rospo e resta al Toro

La notte ha portato consiglio. E dentro ore di tormenti interiori, di magoni giganteschi e di legittime riflessioni sul proprio percorso, Massimo Bava ha fatto trionfare due elementi: l’amore per il Toro e la forza di un contratto fino al 2022. Così ha avallato il passo indietro: cioè il ritorno in prima linea alla gestione del settore giovanile. Lo ha comunicato, con una modalità assimilabile ad una fumata bianca: una conference call con le più importanti anime del vivaio. Un paio d’ore intense, con poche soste. Max ha deciso di annunciare a tutti un dettaglio fondamentale per il futuro: “Torno da voi”.

Senza nulla togliere ad Andrea Fabbrini, oggi titolare di quella cattedra: rimarrà in granata con altre vesti, il problema di una levata di scudi del “Toro di Pinerolo” non pare contemplato, anche in virtù degli ottimi rapporti con lo stesso Bava che peraltro lì lo aveva insediato.

Fonte Tuttosport

COMMENTA L'ARTICOLO