Perché non fare giocare Millico?


La giornata non è stata la migliore per esordire, perché la sconfitta per 2-1 contro il Sassuolo porta il Torino lontano dalle zone nobili della classifica. Però Vincenzo Millico ha giocato 15 minuti da giocatore scafato, ai livelli di quello che può esprimere un Alejandro Gomez per l’Atalanta. Non solo il tiro a giro, bellissimo, che è andato a toccare il palo più lontano con Consigli immobile. Però la possibilità di dare un fremito ogni volta che tocca il pallone, che va via all’avversario o che si sposta la palla sul destro.

Millico, nella scorsa stagione, segnava a ripetizione in Primavera. Ed era davvero vicino a esordire, peccato che un infortunio al bicipite femorale lo abbia fermato a fine aprile, facendogli saltare l’ultima parte di Serie A. Il Torino davanti ha molti giocatori, da Berenguer a Verdi, passando per Iago Falque e Zaza. Ma oggi Millico ha dimostrato colpi e voglia di alto livello.

Qualcuno ci spieghi ragioni valide per non farlo giocare e volerlo cedere?

COMMENTA L'ARTICOLO