Cairo:”Troppi soldi ad una sola squadra,bisogna cambiare il sistema”


Intervistato dal quotidiano Marca a margine di un incontro dedicato all’importanza dei campionati nazionali, in aperto contrasto con l’idea di Superlega, ha parlato, tra gli altri, anche il presidente del Torino Urbano Cairo: “Nel nostro calcio ci troviamo nella condizione in cui un solo club guadagna molto di più rispetto agli altri, quasi il doppio del secondo, questo gli da un vantaggio troppo grosso che limita la competitività come invece c’è nel campionato inglese, e vincono lo scudetto da otto stagioni. Quest’anno c’è l’Inter che sta tenendo testa e riesce, nonostante mezzi molto limitati, a stare, per ora, li attaccate. La Juventus spende 350 milioni di euro all’anno per gli emolumenti, il Toro non può superare i 50, e per noi è già un record mai visto, si devono cambiare le cose“.

“È importante difendere la lega nazionale perché ciò che la gente vuole è passione, rivalità, derby, tradizione.

La finale di Coppa Italia ha avuto lo stesso pubblico della finale di Champions League, con squadre molto meno importanti, quindi c’è interesse. Esiste e deve essere difeso. Sarebbe ingiusto e la gente non capirebbe una lega chiusa”, ha concluso.


One comment on “Cairo:”Troppi soldi ad una sola squadra,bisogna cambiare il sistema”
  1. Giovanni Bax ha detto:

    Lo penso da anni, è scandaloso che nel campionato italiano non ci sia una squadra che fa 8 anni non riesca a vincere lo scudetto fuorché la juventus.

COMMENTA L'ARTICOLO