Final four scudetto:Atalanta-Toro,finisce qui la corsa


L’Atalanta Primavera batte il Torino Primavera ai tempi supplementari della prima semifinale playoff del campionato di categoria: i nerazzurri affronteranno in finale la vincente di Inter-Roma

Gli orobici partono subito fortissimo e impongono ai granata un ritmo di gioco piuttosto alto: il risultato si sblocca dopo appena tredici minuti con la splendida giocata di Kulusevski per Cambiaghi, che trova l’angolo basso dal limite battendo Gemello.

Il portiere del Toro tiene più volte in gara i suoi con grandi interventi: la Dea continua infatti a spingere cercando e sfiorando spesso il raddoppio. Il più pericoloso è Piccoli, che ci prova di destro e di testa, trovando puntualmente sulla propria strada i guantoni del portiere granata.

Nella ripresa il Torino scende in campo con più aggressività, ma la prima palla goal è sempre nerazzurra: l’ennesima parata di Gemello respinge il potenziale raddoppio di Kulusevski. I granata sono più pericolosi con l’ingresso in campo di Belkheir e la mossa si rivela giusta.

Al 65′ il francese viene lasciato tutto solo in area sugli sviluppi di un corner e trova il più facile dei pareggi: cambia l’inerzia del match, che resta comunque molto equilibrato con ripartenze e ribaltamenti di fronte continui.

L’Atalanta si propone in avanti con la tecnica di Kulusevski, che dal limite trova una conclusione deviata: la palla questa volta spiazza Gemello per il nuovo vantaggio della Dea. Nei minuti finali la gara resta aperta: il Torino ci prova con le ultime disperate forze e trova il clamoroso pareggio al 96′ proprio all’ultima azione. Singo stacca più in alto di tutti su calcio d’angolo e insacca la rete che porta il match ai tempi supplementari.

Negli extra time il Torino sfiora la rimonta ma si vede respingere sulla linea il pallone buono sugli sviluppi di un corner: sul seguente contropiede l’Atalanta risulta letale con i due esterni. Traore confeziona un perfetto assist per Colley, che di testa scavalca Gemello. A questo punto servirebbe un miracolo al club piemontese, che incassa due minuti più tardi anche il colpo del ko ancora in ripartenza: questa volta Colley conclude con il destro e regala la finale alla Dea.

Millico su punizione porta il punteggio sul 4-3,risultato finale.


COMMENTA L'ARTICOLO