Iago Falque:"Voglio vincere qualcosa con il Toro" - IL TORO SIAMO NOI
Iago Falque:"Voglio vincere qualcosa con il Toro" - IL TORO SIAMO NOI
Iago Falque:"Voglio vincere qualcosa con il Toro" - IL TORO SIAMO NOI
Iago Falque:"Voglio vincere qualcosa con il Toro" - IL TORO SIAMO NOI
Iago Falque:"Voglio vincere qualcosa con il Toro" - IL TORO SIAMO NOI

Iago Falque:”Voglio vincere qualcosa con il Toro”


Iago Falque è stato intervistato da Goal in merito alle sue sensazioni sulla stagione del Torino, del suo futuro in granata, e del suo passato.

«Non è stato difficile rinnovare con il Torino. Quando le parti vogliono chiudere un accordo alla fine si fa. Aspettavamo il momento giusto, ero tranquillo e non ci sono stati problemi. Sono i migliori anni della mia carriera grazie alla continuità come titolare, la maturità calcistica e personale che ho raggiunto. Bandiera del Toro? Mi sto creando una mia storia in Italia, rinnovare il contratto è quasi una forma di concludere la mia storia qui. Sono molto contento, devo continuare così e concludere la stagione con numeri importanti. La Nazionale? E’ un sogno, se arriva sarà un altro obiettivo raggiunto. Rimpianti? Forse il trasferimento al Tottenham, non fu una decisione saggia da parte mia. È stato l’unico passo indietro che ho fatto nella mia carriera. Alla fine, anche le brutte esperienze ti aiutano a crescere, a maturare. Ho firmato quasi per inerzia, e la competizione è stata molto dura. Ora forse ho più priorità sportiva che economica».

«La Roma col Real? Tutto può succedere nel calcio. Hanno grandi giocatori e anche se non al livello del Real Madrid in una gara secca, ripeto, può succedere di tutto. L’arrivo di CR7? Il suo arrivo è un bene per il calcio italiano, dà prestigio al campionato. La Serie A sta tornando di nuovo tra le migliori, per chi sta qui è una grandissima notizia. I grandi giocatori sono i benvenuti nelle grandi leghe. Belotti?Sono dei momenti fisici e mentali, io lo vedo bene. Ora ha segnato due goal ed è tranquillo, è un grande giocatore e mi fido di lui. E’ fondamentale per il Torino. Cosa sogno? Un trofeo con i granata, difficile ma non impossibile. Non ci poniamo limiti».