Cairo contiene la minusvalenza


Tutt’altro che confortante il ruolino di marcia di Niang in granata: 29 partite ufficiali (26 di campionato, 3 di Coppa Italia), con soli 4 gol segnati, e un livello medio di rendimento decisamente sotto la sufficienza, pur con qualche occasionale fiammata (una tra tutte il 3-0 casalingo contro il Bologna, dello scorso 6 gennaio). Limitati i danni anche in termini di minusvalenza: 18 milioni di euro la cifra pagata al Milan per il giocatore, diritto di riscatto fissato a 15. Ammesso che la prestazione stagionale di Niang al Rennes non rappresenti l’ennesimo flop, o quanto meno semi-flop, e che i rossoneri bretoni scelgano di includerlo nei loro progetti a medio-lungo termine.