Rincon:”Vogliamo fare qualcosa di speciale”


Rincon parla della sua esperienza alla Juve,ma si concentra sul presente granata.

“Credo di avere i mezzi per potermela giocare a quel livello, ma non ho avuto la possibilità di esprimerli fino in fondo. Non penso che la Juve fosse troppo per me”, assicura orgoglioso Rincon a ‘La Repubblica’.

Il centrocampista venezuelano quindi spiega così il suo rapido addio ai bianconeri: “Ho dovuto prendere una decisione. Io ho bisogno di stimoli, non posso giocare una partita al mese, devo sempre stare nella battaglia, è il mio fisico a pretenderlo. Deluso? No, perché sono cresciuto come uomo e ho vinto”.

“Io devo stare in un club che abbia storia e ho scelto sempre in quest’ottica, dall’Amburgo al Genoa. Quando sono salito a Superga mi sono venuti i brividi e devo ringraziare Cairo, che per me di soldi ne ha spesi tanti. Qui c’è ambizione. Sappiamo quanto i tifosi tengano al Derby e quante ferite abbiano, vogliamo fare qualcosa di speciale”.

“Credo che la gente abbia capito che sono una persona seria. Posso giocare bene o male, ma nessuno potrà rimproverarmi di non aver lasciato tutto sul campo. Ai tifosi granata questo piace, così come il Toro piace a me.”

COMMENTA L'ARTICOLO