Serie B,è caos:non si giocano i playout


Il Palermo è fuori dai playoff di Serie B ufficialmente. In seguito alla decisione del tribunale federale che ha per ora condannato la società alla Serie C, infatti, i rosanero non giocheranno le gare extra-campionato per provare a salire in Serie A. Esultano invece il Perugia, ammesso al posto dei rosanero, nonchè Venezia e Salernitana.

Inizialmente previste come avversarie per i playout in seguito all’ultima giornata di campionato, Venezia e Salernitana giocheranno il campionato di Serie B 2019/2020. Il playout è infatti stato cancellato dalla Lega di Serie B, che ha così confermato la diretta retrocessione del Foggia insieme a Carpi e Padova.

Ad annunciare la decisione il consiglio direttivo della Lega Nazionale Professionisti Serie B attraverso un comunicato:

“Riunito in data odierna, vista la sentenza pubblicata il 13 maggio 2019 del Tribunale Federale Nazionale, immediatamente esecutiva, relativa all’U.S. Città di Palermo, ha deliberato all’unanimità di procedere con le partite dei playoff con le date già programmate lo scorso 29 aprile”.

In conformità al suddetto dispositivo procede al completamento delle retrocessioni, di cui tre già avvenute sul campo in data 11 maggio 2019 (Foggia, Padova, Carpi) e la quarta (Palermo) decisa dalla Giustizia sportiva”.

Il Perugia prende dunque il posto del Palermo ai playoff, ma partirà dai turni preliminari in virtù della posizione finale di classifica in Serie B. Gli umbri se la vedranno con il Verona, mentre nell’altro turno preliminare il duello sarà tra Spezia e Cittadella.

Nelle semifinali dei playoff sono pronte a conoscere la propria avversaria Pescara e Benevento, che dovranno giocare una gara in meno grazie al quarto e quinto posto ottenuti in Serie B. Una stagione decisamente particolare quella del campionato cadetto, iniziata nel caos per il numero di squadre previste e terminata con un nuovo ribaltone.


COMMENTA L'ARTICOLO