Il pensiero di un tifoso:Cairo si faccia sentire se il Toro gli interessa veramente


Sono il primo critico di questa squadra e di questa società, ma oggi l’unica cosa che mi sento di dire è che Zaza sarà anche un coglione con una nocciolina al posto del cervello, che Mazzarri sarà un difensivista catenacciaro che ha voluto una rosa talmente scarna che se manca un giocatore sei costretto a mandare in campo il magazziniere, ma questo campionato è uno schifo, ma schifo vero.

Io fossi in Cairo domani convocherei una conferenza stampa e comunicherei a tutti che non ho intenzione di iscrivere il Toro al prossimo pseudo campionato.

Una provocazione, ovviamente, ma che possa servire ad attirare l’attenzione su ciò che ancora una volta è capitato ai danni del Toro: un arbitraggio indegno, scientificamente lercio…come tanti altri in questa stagione.

Il Toro non è mai contato nulla, ma oggi ha un presidente che è a capo del più importante gruppo editoriale italiano, con una delle principali reti televisive italiane, con a sua disposizione tutti i mezzi per poter far sentire la propria voce: se non lo farà, vorrà dire che la cosa non gli interessa, che il Toro non gli interessa.

C’è in gioco molto di più di un’Europa League che, onestamente, non so quanto realmente gli interessi.


COMMENTA L'ARTICOLO