La pagella granata


Sirigu 6 – Lavoro di ordinaria amministrazione per lui, che perde l’imbattibilità a causa del gol di Pellegrini, ma che risponde sempre presente ad ogni tentativo da fuori dei ciociari.

Izzo 5 – Favorisce con un colpo di testa errato il tiro da buona posizione di Gori ad inizio gara, comunque respinto da Sirigu. Al 42′, invece, si perde Paganini che lo brucia sullo scatto colpendo di testa il pallone dell’1-0 per il Frosinone.

Nkoulou 6 – Sempre attento in chiusura e nell’uno contro uno. Senza strafare, ma dando comunque sicurezza al reparto arretrato.

Moretti 6 – La solita esperienza al servizio della squadra. Gioca bene, anche se l’attacco del Frosinone non fa poi molto per impegnarlo.

Meitè 5,5 – Inizia bene ma si perde col prosieguo del match, anche condizionato dal cartellino giallo. Perde qualche duello di troppo in mezzo al campo. Dal 54′ Iago Falque 7 – Appena entrato sforna un assist perfetto per il colpo di testa vincente di Belotti che vale il gol del pareggio. Nel finale porta avanti un contropiede magistrale fornendo nuovamente al compagno di squadra un assist ghiotto, che però viene sciupato. Nel mezzo prova anche la magia da calcio piazzato, ma i legni fermano il suo tiro.

Rincon 6 – Nel primo tempo si trova inaspettatamente in difficoltà anche in situazioni che rappresentano il suo pane quotidiano in fase di interdizione. Nella ripresa però da una sterazata alla sua prova, andando addirittura vicino alla rete del pareggio.

Baselli 6 – Gara poco brillante la sua, ma neanche da buttare via. Contributo sufficiente nel complesso.

De Silvestri 6 – Poche sgroppate sulla fascia, limitato più che altro alla fase di contenimento. Dal 70′ Aina 6,5 – Serve a Belotti il pallone del 2-1 a pochi minuti dal suo ingresso. Più incisivo, al di là del suggerimento vincente al capitano granata, rispetto a De Silvestri.

Ansaldi 6,5 – Continua il suo periodo di forma. Con le sue finte spesso disorienta Pellegrini, mettendo in mezzo un buon numero di palloni. Quasi indispensabile in questa fase della stagione.

Zaza 5,5 – Lotta molto sulla trequarti, facendo a sportellate con i centrali del Frosinone. Non si risparmia mai, ma è anche poco incisivo in zona gol. Dall’85’ Berenguer s.v.

Belotti 7,5 – Pareggia i conti alla prima occasione nitida che gli capita, bruciando Pellegrini e mettendo in rete su colpo di testa forte e da posizione favorevole. A 13′ dalla fine realizza il gol del definitivo sorpasso in acrobazia, beffando la marcatura di Goldaniga e l’incolpevole Sportiello. Dopo il ritorno alla rete contro il Chievo, il Gallo ci ha ripreso gusto a siglare. Avrebbe potuto siglare il tris in pieno recupero, ma a tu per tu con Sportiello, fallisce mandando a lato.

All. Mazzarri 7 – Legge bene la partita in corso d’opera, mandando in campo Iago Falque, decisivo ai fini del risultato finale. Il Torino gioca con più convinzione nella ripresa, ribaltando il risultato e ottenendo tre punti fondamentali per la corsa all’Europa.


COMMENTA L'ARTICOLO