Tanta buona volontà,ma il gol manca da due mesi


Il Torino ha un problema in attacco, mascherato benissimo dalla difesa. Infatti la grande fase difensiva dei granata nasconde la sterilità dell’attacco. I gol vengono spesso dai centrocampisti e dai difensori, per l’appunto, con Izzo goleador. A preoccupare più di tutti è Andrea Belotti: il digiuno del Gallo dura ormai da due mesi. L’ultimo gol risale al 29/12/2018, quando portò in vantaggio il Torino su rigore, contro la Lazio. La partita finì poi in pareggio. La sensazione è che dall’infortunio non si sia più rivisto lo stesso Belotti della stagione 2016/2017, quando mise a segno 26 reti attirando le grandi d’Europa. Cairo rifiutò offerte intorno ai 100 milioni di euro. La domanda é: fece bene il presidente del Torinoa rifiutare tutti quei soldi per Belotti?

Il digiuno dell Gallo non preoccupa solo i granata, ma anche Roberto Mancini in ottica nazionale. Immobile non ha mai convinto fino in fondo in Nazionale, a differenza di Andrea che è sembrato sempre combattivo e nel vivo del gioco. Ma manca sempre il gol: vera e propria boccata d’ossigeno per ogni bomber che si rispetti.


COMMENTA L'ARTICOLO