L’Atalanta investirà 40 milioni per il nuovo stadio


Nell’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport c’è spazio per una lunga ed interessante intervista ad Antonio Percassi, presidente dell’Atalanta.

Sui lavori per il nuovo stadio:

“A maggio partiremo con i lavori dello stadiodalla curva Nord: potremmo giocare le ultime due gare non a Bergamo, ma dipenderà dalla posizione in classifica. Il prossimo anno sistemeremo la Sud e la tribuna centrale. È un investimento che tra acquisto e rifacimenti vari costerà 40 milioni, ma sarà un gioiello per i nostri meravigliosi tifosi. A fine febbraio, a Zingonia, invece inaugureremo la nuova struttura del settore giovanile”.

Il nuovo stadio avrà una capienza di circa 24mila posti: le due attuali curve saranno abbattute, sostituite da due tribune all’inglese che si andranno ad unire ad angolo retto alle altre due tribune già esistenti, che rimarrano in piedi ma verranno completamente coperte. «Un grande sogno che si realizza, un grande progetto per Bergamo e i tifosi dell’Atalanta – le parole del presidente dell’Atalanta Antonio Percassi -: vorremmo una curva di grande impatto e visibilità come quella del Borussia Dortmund. Di sicuro cambieremo nome allo stadio».

Nel progetto è previsto anche «un piano interrato per la realizzazione di un grande parcheggio sotterraneo», come spiegato dal progettista Mauro Piantelli. «Il parcheggio – ha proseguito – avrà 360 posti auto di rilevante proprietà pubblica e in gestione al Comune. Al piano terra la zona commerciale, l’accesso allo stadio dal primo piano».


COMMENTA L'ARTICOLO