La pagella del Toro


Salvatore SIRIGU 6,5 – Fa il possibile e anche l’impossibile per opporsi ai tentativi viola: Veretout, Mirallas, Simeone, tutti fermati. Inutilmente.

Armando IZZO 6

Se la cava bene, ricevendo supporto da Nkoulou nelle situazioni difficili. Complessivamente incolpevole per il ko.

Nicolas NKOULOU 6,5

Tiene a bada il nuovo arrivato Muriel ed è preciso sia negli anticipi che nelle chiusure. Esce anzitempo (dal 72′ LYANCO 5 – Ingenuo. Si fa superare troppo facilmente da Chiesa, che ringrazia segnando il raddoppio)

Koffi DJIDJI 5,5 – Fa il suo per 87 minuti, non sbagliando. Poi si perde malamente Simeone, che lo brucia in contropiede propiziando il gol decisivo di Chiesa.

Lorenzo DE SILVESTRI 6 – Un po’ arruffone, però vivace. Ci prova continuamente, va vicino al gol di testa e se ne vede annullare uno per offside.

Daniele BASELLI 6 – Non continuo, ma intelligente nelle giocate. Con un bel colpo di tacco libera Iago Falque alla conclusione (dal 78′ Sasa LUKIC s.v.)

Tomas RINCON 5,5 – Fa sentire la propria presenza in mezzo al campo. Anche troppo quando regala una punizione alla Fiorentina al limiten dell’arda.

Soualiho MEITÉ 5,5 – Rischia di regalare un rigore alla Fiorentina, ma la tecnologia lo grazia. Pasticcione, specialmente nel primo tempo sbaglia parecchio.

Ola AINA 6 – Tra i più attivi partendo dalla fascia sinistra, tra un’accelerazione, un cross e una rimessa lunga con le mani. Dietro qualcosa soffre.

Iago FALQUE 6 – Prende per mano il Torino con il suo sinistro delicato, tra un’incursione e un assist, ma trova un ottimo Lafont. Ha poco da rimproverarsi.

Andrea BELOTTI 5 – Ha più volte la palla buona per lasciare il segno, ma puntualmente la spreca. Pomeriggio da dimenticare per il centravanti granata.

All. Walter MAZZARRI 6 – Dalla panchina assiste a una partita che il Torino si sarebbe anche potuto portare a casa. Ma la Fiorentina ha Chiesa.


loading...

COMMENTA L'ARTICOLO