Djidji e Aina hanno convinto tutti,non bisogna farseli scappare


Koffi Djidji si è preso il Torino. Questa è almeno la sensazione che trapela dopo le ultime tre uscite degli uomini di Mazzarri, in cui il francese è rimasto in campo per tutti i 90’. Un talismano, visto che con lui in campo, i granata non hai mai perso: oltre agli ultimi 3 risultati utili contro Bologna, Fiorentina e Sampdoria, c’è anche il pareggio di Bergamo in casa contro l’Atalanta.

Djidji ha superato Moretti nelle gerarchie di Mazzarri ed ora sembra aver conquistato i gradi di titolare. Una condizione che potrebbe velocizzarne il riscatto dal Nantes, club da cui è arrivato con la formula del prestito con diritto. La somma fissata con il club francese – con cui i granata stanno già trattando in vista di gennaio – è di 7 milioni di euro.

Qualcosa in meno – di circa 3 milioni – di quanto vuole il Chelsea per il cartellino di Ola Aina, altro giocatore diventato ormai inamovibile nella difesa di Mazzarri, in prestito anche lui in granata.

In questo senso, è importante il via libera del presidente Urbano Cairo, che si sta rivelando entusiasta dei due giocatori, così come rivela ‘TuttoSport’: “Ola Aina mi sta piacendo parecchio, sta dando segnali forti. Djidji da quando viene impiegato sta facendo molto bene”.

Due trattative, quelle per la coppia di difensori francesi, che rientrano nel progetto di rendere di proprietà tutti i giocatori che giocano nel Torino: oltre a Ola Aina e Djidji, il discorso vale per Soriano, in prestito dal Villareal.


DITE LA VOSTRA!