Mazzarri e l’assunzione di responsabilità


Walter Mazzarri ha presentato su Torino Channel la sfida di domani sera contro l’Atalanta.

“Abbiamo visto di cosa è stata capace di fare l’Atalanta a Milano, considerando che la dobbiamo affrontare a Bergamo, sorretta dan un pubblico molto caldo. Ma noi daremo il massimo. Ho parlato con i giocatori e c’è stata un’assunzione di responsabilità collettiva, ora dobbiamo guardare a questa partita e basta. L’Atalanta è una squadra che gioca a memoria, è in Europa, giocatori di grande livello, come Zapata e Gomez, che possono fare la differenza. E’ un collettivo ben collaudato da Gasperini, sono forti fisicamente, se rubano palla possono farci male, hanno anche delel trame interessanti. Faremo altrettanto per essere competitivi”, ha detto Mazzarri.

Riguardo al turn over il tecnico granata ha ammesso che potrà attuarlo, considerando le tre partite ravvicinate: “E’ possibilissimo, sia domani che contro il Chievo, perchè tre partite in settimana, quando fa ancora caldo oltretutto, fanno spendere forze mentali e fisiche, Dovrò parlare con chi ha giocato per capire e se sono freschi, poi vedremo se possono entrare quelli disponibili a questa partita e alla prossima. Soriano è e De Silvestri sono recuperati, adesso devo capire se farli giocare dal primo o a partita in corso. Devo capire la situazione, parlare con i singoli, valutando le varie sensazioni”.

Potrebbero anche esserci delle opportunità per i nuovi che finora hanno avuto poche chance: “E’ possibile vederli nelle prossime partite, i nuovi possono fare delle grandi prove, ma al minimo errore pagarlo molto, per cui andiamo con calma con chi ancora deve adattarsi. Comunque sia qualcuno in campo lo vedremo in queste due partite”, ha spiegato Mazzarri a fine intervista.


loading...

COMMENTA L'ARTICOLO