Finti minorenni per assistere a Toro-Napoli


Si sono concluse le indagini dei carabinieri di Torino Mirafiori su un gruppo di tifosi del Napoli che entravano allo stadio fingendo di avere meno di 14 anni. Sono 29 gli indagati, residenti a Vicenza, Napoli, Nocera Inferiore, Pozzuoli, Torre del Greco, Giugliano, Castello di Cisterna, Torre Annunziata e Nola (Napoli), tutti accusati di sostituzione di persona in concorso.

L’inchiesta è partita dalla partita Torino-Napoli del 14 maggio 2017. I militari torinesi hanno accertato che gli indagati, appartenenti al gruppo di tifoseria organizzata Brigata Carolina, avevano acquistato i biglietti su una nota piattaforma online, fornendo false generalità e dichiarando però di essere minorenni per pagare il ticket a prezzo ridotto. Secondo gli investigatori si tratta di una tecnica collaudata che potrebbe essere stata utilizzata in occasione di altre manifestazioni sportive, utile per non essere rintracciati in caso di scontri con le forze dell’ordine o altre azioni criminose commesse fuori o dentro lo stadio. Molti dei ventinove tifosi denunciati, infatti, sono stati di recente colpiti da Daspo ( Divieto di accesso ai luoghi ove si svolgono manifestazioni sportive) e quasi tutti hanno precedenti per reati commessi durante le manifestazioni sportive.

Domenica prossima, alle 12,30, è in programma l’incontro Torino-Napoli e il prefetto ha disposto il divieto di vendita dei biglietti per i residenti nella provincia di Napoli anche a chi è in possesso della tessera del tifoso.

Fonte Corriere di Torino


Loading...

COMMENTA L'ARTICOLO