Soriano al Toro


Conclusa la trattativa per portare Roberto Soriano al Toro,il giocatore arriva in prestito con diritto di riscatto.

Il centrocampo del Torino si rafforza con l’arrivo di Roberto Sorianodal Villarreal. Il centrocampista italo-tedesco ex Sampdoria lascia la Spagna e torna in Italia per affrontare la nuova avventura in granata. La formula dovrebbe essere quella del prestito con diritto di riscatto per la società di Cairo.

UFFICIALE – Il Toro intanto ha ceduto ufficialmente Bonifazi e Valdifiori alla Spal. Il difensore centrale passa al club biancazzurro con la formula del prestito con diritto di opzione e contro opzione a favore dei granata. Il centrocampista, invece, viene ceduto a titolo definitivo e ha firmato un contratto di due anni con opzione per il terzo.

Roberto Soriano è nato a Darmstadt da emigranti italiani originari di Sperone (Avellino), si formò calcisticamente in Germania ed entrò nell’orbita del Bayern Monaco che nel 2006 lo ingaggiò nelle sue giovanili.

Fatta la trafila nelle formazioni giovanili del Bayern, nel gennaio 2009 viene acquistato a titolo definitivo dalla Sampdoria che lo fa giocare per 6 mesi nella Primavera. Soriano viene comunque più volte aggregato in prima squadra fino ad essere convocato per la partita contro il Palermo (2-2), nell’ultima giornata di campionato. Nella stagione 2009-2010 viene inserito nella rosa della prima squadra, ma non scende mai in campo venendo solamente utilizzato nella Primavera.

Il 22 giugno 2010 passa in prestito all’Empoliin Serie B, nell’ambito dell’operazione che porta Pozzi definitivamente in blucerchiato. Il 22 agosto 2010, a 19 anni, esordisce in Serie B giocando da titolare nella partita Frosinone-Empoli (2-3). Realizza il suo primo gol in carriera l’11 dicembre 2010 contro il Portogruaro con una girata che sblocca il risultato della partita. Il 16 aprile 2011 segna la sua seconda rete stagionale nella gara Atalanta-Empoli (1-2). Chiude il campionato, nel quale l’Empoli arriva al nono posto, con 27 presenze e 2 reti.

Nella stagione 2011-12 ritorna alla Sampdoria, appena retrocessa in Serie B. Debutta ufficialmente in blucerchiato il 5 ottobre 2011 in Hellas Verona-Sampdoria (1-1) subentrando a Daniele Dessena. Gioca poi da titolare il 9 ottobre contro il Sassuolo (1-1). Il 26 maggio 2012 segna il suo primo gol con il Doria nella partita Varese-Sampdoria (3-1). La stagione si conclude con 13 presenze di Serie B e 3 dei play-off, vinti proprio dalla Sampdoria che ottiene la promozione.

Viene confermato nella rosa dei blucerchiati anche per la stagione seguente, nella quale il 26 agosto 2012, a 21 anni, esordisce in Serie A nella partita Milan-Sampdoria (0-1), subentrando al 76º minuto ad Éder. Il 21 dicembre rinnova il proprio contratto fino al 30 giugno 2017. Conclude la sua prima stagione in Serie A collezionando 24 presenze in campionato.

L’annata successiva vede, con l’arrivo nel novembre 2013 di mister Siniša Mihajlović, la svolta per Soriano che diventa titolare e pedina fondamentale della formazione blucerchiata con la quale mette a segno anche 5 gol in 29 partite: il primo gol il 24 novembre 2013 in Samp-Lazio 1-1; due reti le segna il 23 marzo 2014 durante la sfida Samp-Verona 5-0 e le altre due reti le mette a segno contro il Chievo e l’Udinese. Nello stesso anno, a stagione in corso, si aggiudica il trofeo Giovane Rivelazione della Serie A a margine della presentazione della V edizione della “Dommo Cup” per la Fondazione Stefano Borgonovo, con il supporto della testata SampNews24. A fine stagione si aggiudica anche la seconda edizione del Premio SampNews24, consegnato al giocatore che più si è distinto nel corso della stagione precedente per qualità tecniche e umane.

Nella stagione successiva si conferma come titolare su ottimi livelli e realizza 4 gol in campionato con una doppietta contro l’Udinese. La Sampdoria arriva settima in campionato e ottiene inoltre la qualificazione al terzo turno preliminare di Europa Leagueper via dell’esclusione del Genoa.

Rimane alla Sampdoria anche nella stagione 2015-2016. Esordisce nelle coppe europee nel terzo turno preliminare di Europa League contro il Vojvodina, che elimina la Sampdoria. A inizio stagione rinnova il proprio contratto, sottoscrivendo un accordo fino al 30 giugno 2020. Segna la sua prima rete dell’anno contro il Bologna il 14 settembre 2015chiudendo il risultato per 2-0 e la seconda contro l’Atalanta al 94′ nella partita persa 2-1 il 28 settembre. La terza marcatura giunse il 25 settembre nella partita contro il Verona vinta per 4-1 fornendo oltretutto anche un assist. Il 5 gennaio 2016, siglando una doppietta nel Derby di Genova, permette ai blucerchiati di vincere la sfida per 3 a 2. Termina la stagione con 8 gol in campionato ottenuti in 37 presenze.

Il 2 agosto 2016 si trasferisce a titolo definitivo in Spagna, al Villarreal, per la cifra di 14,1 milioni di euro. Esordisce con la sua nuova squadra il 17 agosto 2016, nella partita di andata del play-off di Champions Leaguepersa 2-1 in casa contro il Monaco allo stadio Madrigal. Esordisce nella Liga il 20 agosto, nella partita Granada-Villarreal (1-1) Il 16 ottobre mette a segno le sue prime reti nella Liga, realizzando una doppietta nella partita casalinga vinta 5-0 contro il Celta Vigo. Termina la stagione, che il Villarreal chiude al 5º posto, con 33 presenze e 10 gol in campionato.

 


COMMENTA L'ARTICOLO