Addio a Sauro Toma’,l’ultimo del Grande Torino


Aveva 92 anni, era sopravvissuto alla tragedia di Superga. Grande, nel Grande Torino. Terzino,nato a La Spezia nel 1925, ma originario della Lunigiana. Giocò in granata dal 1947 al 1951, vincendo 2 scudetti con Valentino Mazzola e compagni. Proprio di Valentino era uno degli amici più cari. Tomà aveva buona tecnica, grinta, voglia di eccellere. Quando Maroso soffriva di pubalgia, entrava in campo lui, da titolare: e faceva il suo con stile e costrutto. Era rimasto a Torino, dopo la tragedia. E a Torino è morto nella scorsa notte, dopo lunga malattia. Non era salito sull’aereo che portò il Grande Torino a Lisbona solo perché si era infortunato al ginocchio, in precedenza, e non era ancora guarito, necessitava di cure. Dopo la tragedia, ha speso la sua vita di grande uomo, marito, padre, nonno per la famiglia e per tramandare la memoria degli Angeli di Superga. “I miei fratelli”, li chiamava lui, come quel sorriso dolce sulle labbra. Addio, caro Sauro.

fonte tuttosport

Loading...

COMMENTA L'ARTICOLO