WM:”Abbiamo fatto una grande partita,dispiace il pareggio”

“A me piacerebbe parlare del gioco, perché noi abbiamo fatto una grande partita contro una delle squadre che si dice abbia il miglior gioco in Italia, e noi l’abbiamo messa sotto. Lo voglio sottolineare perché i ragazzi hanno fatto un’ottima gara, meritavano di vincere, dispiace aver preso solo un punto.”

“Io non voglio prendere elogi. A me interessa che i miei giocatori in queste partite in cui li ho allenati abbiano fatto quello che chiedevo loro in settimana, sembrava la play-station, giocavano a memoria… Contro una squadra poi, che è tra le migliori in Italia. Ringrazio i miei giocatori per la disponibilità.”

“Tutto è perfettibile. Possiamo sempre fare meglio. Infatti ai ragazzi ho detto, alla fine del primo tempo, che fosse un peccato non essere in vantaggio 3-1, perché giocando così siamo arrivati in zone importantissime dove bisogna essere cinici, cattivi, più esperti. Abbiamo fatto di quelle belle azioni che dovevano essere tradotte in gol, soprattutto contro una squadra così forte. Però, ripeto, da un punto di vista del gioco, della fase difensiva, è stata una grande partita, una grande squadra, davvero molto bene.”

“Niang? A fine primo tempo era già stanco, è inutile che si arrabbi: ha fatto una grande gara, però secondo me era calato, ho Belotti che sta bene, tanto che ha avuto anche due occasioni quando eravamo 10 contro 11. Il Gallo è tornato in condizione, infatti si è fatto 50 metri palla al piede, in una circostanza nella quale c’era anche fallo. Quando ha tirato alto, invece, l’hanno spinto da dietro: lui voleva far gol, ma se fosse caduto penso che si sarebbe stato rigore netto. Ha fatto bene Belotti. Tutti stanno bene, magari bisogna migliorare la durata dell’intensità di gioco. Acquah era una vita che non giocava titolare, stava calando.”

“Belotti chi mi ricorda di chi ho allenato? MI ricorda un po’ Cavani. Forse Cavani ha ancora un po’ più di atletismo nel muoversi, è meno statico. Ma a livello di forza, temperamento, è molto vicino a lui secondo me. Poi ogni giocatore ha le proprie caratteristiche, è difficile fare accostamenti, ma se proprio me lo chiedete dico Cavani.”

“Il ritorno a Marassi? È stato bellissimo, bello lo stadio… bello tutto. Mi dispiace perché potevamo vincere, perché col Sassuolo se vi ricordate non ero contento. Oggi la squadra ha giocato così, merita di vincere. Poi qui ho grandi ricordi, sono stato bene dal punto di vista della vita privata.”

Advertisements

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.