Categorie: Torinofc

Mazzari:”Mi piace lavorare,non fare proclami”

Le prime parole in granata di Walter Mazzarri.

“Entrare al Filadelfia mi ha fatto venire la pelle d’oca. Sono carico ed emozionato”.

“Sono tornato con entusiasmo e in quest’ambiente. Credo che quest’ambiente sia l’ideale per me. Penso di poter far bene. Mi piace lavorare, non fare proclami. Ma preferisco i fatti. Abbiamo il dovere di dare il massimo per far rendere i giocatori”.

“I giocatori i ho visti un po’ frastornati. Sono subentrato e non è una cosa che amo fare. A loro ho detto che ero contento, che fossero legati al loro allenatore. Ora, però, per fare bene gli tocca seguire le mie idee”.

“Credo di conoscere bene tutti i sistemi di gioco. Dopo un’ora e mezza di allenamento diventa difficile svoltare. Vediamo se questi ragazzi ci daranno soddisfazione subito.”
“Domani metterò la miglior formazione possibile in campo. Iniziamo a pensare positivo. E spero che tutto il pubblico dia una mano. Vorrei sentire un corpo unico.”

“Le mie squadre hanno sempre avuto una costante. Si è sempre vista la mano di Mazzarri. Ed è quello a cui punto. Sono sempre stato un allenatore agitato. Anche in panchina, do sempre tutto quello che posso per far vincere ai miei ragazzi le partite”.
Ultime parole per Niang: ”Lui, purtroppo, non sfrutta il 100% delle sue qualità. Quando l’ho avuto in Inghilterra, per qualche partita l’ha fatto. Ora deve capire che è arrivato il momento di tirar fuori tutte le potenzialità e deve riuscire a farlo subito perché non abbiamo molto tempo. Io sono qui per aiutarlo”.

Advertisements
Share