Simone Edera,il Toro addosso fin da bambino


Notato dal Torino mentre giocava sui campi dell’oratorio Valdocco, Edera si forma calcisticamente nelle giovanili granata, giocando in tutte le categorie sino ad approdare in Primavera. Nella stagione 2014-2015 contribuisce a condurre il Toro alla finale del campionato Primavera e alla conquista dello Scudetto di categoria, calciando il rigore decisivo nella vittoria per 7-6 (d.c.r) contro la Lazio. Con il Torino vince anche la Supercoppa Primavera nel 2015, sempre contro la Lazio.

Il 20 aprile 2016 fa il suo esordio in Serie A, entrando nei minuti finali al posto di Gazzi, nella trasferta persa 3-2 contro la Roma.

Il 12 agosto 2016 passa in prestito annuale al Venezia, club neo-promosso in Lega Pro.Con il club lagunare trova però pochissimo spazio e nel gennaio 2017 fa ritorno al Torino. Il 14 gennaio passa per sei mesi in prestito secco al Parma.Dopo aver collezionato 2 presenze in campionato, gioca 6 partite nei playoff.

Tornato al Toro Mihajlović decide di confermarlo in prima squadra, alla luce delle buone prestazioni rese nel corso del ritiro precampionato. Nel corso della stagione si ritaglia il suo spazio e segna la sua prima rete in Serie A l’11 dicembre 2017 all’Olimpico di Roma, realizzando il definitivo 3-1 dei granata sulla Lazio.

Il 20 dicembre 2017, segna la rete del 2-0 negli Ottavi di finale di Coppa Italia in trasferta contro la Roma, contribuendo al passaggio del turno per i granata.

Dopo aver giocato con le nazionali giovanili Under-18 e Under-19, esordì con l’Under-20 il 5 settembre 2017 in una partita valida per il Torneo Quattro Nazioni e vinta dall’Italia 6-1 contro i pari età della Polonia.

Vestire  granata per lui è una seconda pelle,fin da bambino.

DITE LA VOSTRA!